Nessun prodotto nel carrello.
Subtotale:
Graduatorie Provinciali Supplenze

Cosa trovi in questo articolo

Le Graduatorie Provinciali Supplenze (GPS): Cosa sono? Come funzionano?

 

C’è grande fibrillazione nel mondo dei docenti soprattutto per quel che concerne le tante novità che interessano le Graduatorie Provinciali per Supplenze (GPS) con riferimento ai bienni 2020/2021 e 2021/2022.

 

Si tratta di novità che possono fare ben sperare tutti quegli aspiranti docenti che puntano a ottenere delle supplenze di lunga durata.

 

Proprio per questo, cerchiamo di fare chiarezza. Cosa sono le GPS e come funzionano e, soprattutto, quali sono le novità 2021 sulle Graduatorie Provinciali Supplenze?

 

GPS cosa sono

Scopriamo tutto ciò che c’è da sapere sulle GPS!

 

Tutto quello che si deve sapere sulle Graduatorie GPS

GPS è un acronimo conosciuto da molti docenti ma che vale la pena guardare da quanto più vicino possibile.

 

Spesso, infatti, è possibile fare confusione tra quelle che sono le graduatorie docenti ed è sempre utile specificare e approfondire l’argomento.

 

In questo specifico caso stiamo parlando delle Graduatorie Provinciali per Supplenze. Si tratta, quindi, di quelle graduatorie che vengono utilizzate per le supplenze annuali e per le supplenze fino alla fine delle attività didattiche.

 

Per le supplenze brevi, è bene sottolinearlo, vengono prese in considerazione le Graduatorie di Istituto.

 

Le GPS sono divise in due fasce che comprendono da una parte i docenti abilitati e dall’altra il docenti non abilitati.

 

Alla luce di quanto detto, facciamo il punto della situazione.

   

Cosa sono le Graduatorie Provinciali per le Supplenze (GPS)?

Le GPS sono, quindi, delle graduatorie docenti utilizzate per le supplenze al 30 Giugno e al 31 Agosto.

 

Si tratta, quindi, di graduatorie che permettono agli aspiranti docenti di ottenere delle supplenze lunghe nella scuola pubblica.

 

GPS

Le Graduatorie Provinciali per Supplenze sono le graduatorie che vengono utilizzate per le supplenze annuali e per le supplenze fino alla fine delle attività didattiche

 

L’aggiornamento delle GPS avviene ogni 2 anni e, come detto, sono suddivise in due fasce. Mentre nella I fascia GPS ci rientrano quei docenti dotati di abilitazione, nella II fascia GPS ci rientrano gli studenti del 3°, 4° e 5° anno di Scienze della Formazione Primaria e chi non è abilitato all’insegnamento.

 

Ricordiamo che anche i docenti inseriti nelle GAE possono fare domanda per entrare anche nelle GPS. Questo vale sia per la classe di concorso che per gli altri insegnamenti. In questo modo si cerca di favorire la chiamata dei docenti per delle supplenze.

 

Come funzionano le graduatorie GPS?

Dopo aver capito di cosa si tratta e chi raggruppano, è utile capire come funzionano le graduatorie GPS.

 

Dato che si parla di graduatorie per supplenze, che vengono redatte su base provinciale, è utile specificare che gli incarichi affidati saranno solo ed esclusivamente di questo tipo.

 

Nello specifico, dal 2020 in poi, esistono due tipologie di graduatorie per supplenze. Da un lato ci sono le Graduatorie di Istituto e dall’altro ci sono le Graduatorie Provinciali per Supplenze.

 

La differenza con le Graduatorie d’Istituto, che anche servono per coprire dei posti vacanti durante il corso dell’anno, è che le GPS vengono utilizzate per le supplenze di lunga durata. Una differenza sostanziale, che bisogna sempre tenere a mente.

 

Tuttavia, per chi volesse ulteriormente approfondire il funzionamento delle graduatorie docenti è bene sottolineare che è necessario conoscere come vengono affidate le supplenze nella scuola pubblica.

 

Graduatorie GPS

Le GPS vengono utilizzate per le supplenze di lunga durata

 

Si parte con l’inizio dell’anno scolastico e con le operazioni di immissioni in ruolo. Alla luce di questa operazione si quantificano le cattedre vacanti. Per riempirle, quindi, sarà necessario affidare degli incarichi a tempo determinato per fare in modo che nessuna cattedra rimanga vacante.

 

Ci sarà bisogno di supplenze annuali ma anche di supplenze temporanee. Per coprire questi posti verrà fatto in primis riferimento alle GAE che, però, non sempre sono sufficienti. Dopo aver chiamato i docenti che rientrano delle Graduatorie a Esaurimento è possibile avere ancora dei posti vacanti. Ecco, quindi, che si farà ricorso alle GPS per riempirli.

 

Se anche in questo caso non si riempiono tutti i posti si andrà a ricorrere alle Graduatorie di Istituto o anche alle domande MAD (Messa a Disposizione) che arrivano presso le segreterie dei singoli istituti scolastici. 

 

Ricordiamo anche che le Graduatorie di Istituto sono la fonte principale dalla quale si attingono nominativi per le supplenze brevi ossia quelle che coprono malattia, aspettativa breve e gravidanza.

 

Le GPS per le scuole primarie e le scuole dell’infanzia: cosa sono? Chi ha accesso? Come sono suddivise?

Le GPS per le scuole primarie e per le scuole dell’infanzia sono suddivise in due fasce. Nella prima fascia ci sono i docenti in possesso di abilitazione mentre in seconda fascia hanno accesso gli studenti iscritti al terzo, quarto o quinto anno del CdL in Scienze della Formazione Primaria e che hanno ottenuto almeno 150, 200 e 250 CFU prima della data di scadenza della presentazione della domanda.

 

A questo punto vale la pena chiedersi quali sono i titoli di accesso alla prima fascia delle GPS per le scuole primarie e dell’infanzia.

 

Possono accedere coloro i quali sono i possesso della Laurea in Scienze della formazione primaria (vecchio ordinamento quadriennale o LM85bis Nuovo ordinamento).

 

Permette l’accesso anche anche il titolo di studio conseguito o entro l’anno 2011/2002 dopo la fine dei corsi triennali e quinquennali della scuola magistrale o dei corsi quadriennali o quinquennali sperimentali dell’istituto magistrale che erano stati iniziati entro il 1997/1998. Questi hanno valore di abilitazione, così come lo ha il titolo di diploma di sperimentazione ad indirizzo linguistico.

 

Può rientrare in queste specifiche GPS anche chi è in possesso di un titolo di abilitazione all’insegnamento nella scuola dell’infanzia e primaria conseguito all’estero e riconosciuto in Italia.

 

Per quel che concerne, invece, la valutazione dei titoli per l’inserimento in prima fascia è utile ricordare quanto segue:

 
  • il titolo di abilitazione vale dai 4 ai 12 punti a seconda del voto conseguito
  • la laurea in Scienze della Formazione Primaria viene riconosciuta con 60 punti per la quadriennale e 72 punto per la quinquennale
 

Graduatorie Provinciali Supplenze

Le GPS per le scuole primarie e per le scuole dell’infanzia sono suddivise in due fasce

 

Le GPS per la scuola secondaria: cosa sono? Chi ha accesso? Come sono suddivise?

Chi rientra, invece, nelle GPS per la scuola secondaria? Cerchiamo di fare chiarezza.

 

Per la scuola secondaria di I° e II° grado esistono sempre due fasce. Chi vi può accedere?

 

In prima fascia rientrano i docenti con relativa abilitazione, in seconda fascia bisogna avere laurea + 24 CFU in discipline psicopedagogiche e metodologie didattiche, una abilitazione specifica su  altra classe di concorso o per altro grado, o bisogna essere inseriti nella terza fascia di istituto per il triennio 2017/20 per la specifica classe di concorso. In quest’ultimo caso non servono i 24 CFU.

 

Le GPS per il sostegno: cosa sono? Chi ha accesso? Come sono suddivise?

Dopo aver parlato delle GPS per scuola dell’infanzia, primaria e secondaria si deve allargare lo sguardo alle GPS per il sostegno.

 

La prima volta che sono apparse è stato con l’ordinanza ministeriale 60/2020 che ha istituito le Graduatorie Provinciali per le Supplenze sui posti di sostegno.

 

Come negli altri casi, anche in questo si ha una suddivisione in fasce e gradi. Nello specifico esistono due fasce per le GPS per il sostegno.

 

Nella prima fascia rientrano quei docenti in possesso della specializzazione per l’insegnamento su posto di sostegno. Il titolo deve essere conseguito entro il termine ultimo per la presentazione della domanda. Ogni docente farà riferimento a un determinato grado (scuola dell’infanzia, primaria, secondaria) in base a quello che è il titolo conseguito.

 

Nella seconda fascia, invece, rientrano i docenti che non sono in possesso del titolo di specializzazione ma che hanno maturato tre annualità di insegnamento su posto di sostegno.

 

Graduatorie Provinciali Supplenze cosa sono

Anche in questo si ha una suddivisione in fasce e gradi. Nello specifico esistono due fasce per le GPS per il sostegno

 

Per entrare nella seconda fascia delle GPS per il sostegno i docenti della scuola dell’infanzia e primaria devono essere in possesso del titolo di abilitazione o del titolo per accedere alle Graduatorie Provinciale per le Supplenze di seconda fascia del relativo grado.

 

A questo punto non resta che capire cosa si intende per annualità, poiché questo è un concetto chiave per questo tipo di graduatoria.

 

In base alla Legge 124/1999, che è quella a cui si fa riferimento in questo caso, per annualità di servizio si intende un servizio prestato su posto di sostegno per 180 giorni anche non continuativi.

 

Attenzione, però, perché non è possibile cumulare i servizi in gradi di scuola diversi anche se sempre su posto di sostegno. Il servizio, tuttavia, può essere prestato sia nella scuola pubblica che paritaria.

   

Differenza tra GPS e Graduatorie d’Istituto

Entrando nel vivo delle differenze tra GPS e altre graduatorie docenti è utile approfondire il discorso così da chiarire le idee.

 

Partendo dalla differenza tra GPS e Graduatorie di Istituto possiamo dire che spesso si fa confusione tra le due.

 

Possiamo dire che le GPS sono utilizzate per le supplenze lunghe, sia annuali che fino al termine delle attività didattiche. Le Graduatorie di Istituto invece sono usate per le supplenze brevi.

 

Differenza tra GPS e Graduatorie ad Esaurimento (GAE)

Altra differenza da rimarcare è quella tra le GPS e le GAE. Le Graduatorie a Esaurimento sono ancora attive e conoscere le differenze con le GPS è molto importante per capire il funzionamento di taluni meccanismi.

 

Quando si devono nominare i supplenti per l’anno scolastico si parte dalle GAE e poi si passa alle GPS, prima di prima fascia e poi di seconda.

 

Graduatorie Provinciali Supplenze gps

Le Graduatorie Ad Esaurimento hanno la precedenza sulle GPS

 

Come essere inseriti nelle Graduatorie Provinciali Scolastiche: la procedura

Per essere inseriti nelle graduatorie provinciali c’è una procedura da seguire. Bisogna conoscerla così da padroneggiarla qualora si fosse in possesso dei requisiti necessari per poter procedere con l’inserimento.

 

La domanda online va presentata sul portale delle Istanze Online del sito del Ministero, dove viene pubblicata ogni due anni.

 

Per compilare la domanda è necessario andare per gradi. Si deve partire dalla sezione denominata “Scelta graduatorie di interesse, fascia e titoli di accesso” e da lì, poi, si dovranno compilare via via tutti i campi e la tabella di valutazione.

 

L’iter e il portale creato ad hoc per la presentazione delle istanze permettono agli aspiranti docenti di compilare il tutto in maniera più facile e inoltrare la domanda.

 

Graduatorie GPS per i docenti: i prossimi inserimenti saranno nel 2022

Non resta che chiedersi, quindi, quando si avrà la possibilità di inserirsi nelle GPS per i docenti. Il prossimo aggiornamento delle GPS avverrà nel 2022.

 

Nello specifico, a Maggio 2022 il Ministero emanerà l’apposita ordinanza ministeriale per permettere l’inserimento e l’aggiornamento delle GPS così che i docenti interessati possano inserire o aggiornare la propria domanda.

 

Per i docenti che lo desiderano non resta, quindi, che attendere il prossimo anno. Attenzione, però, a ricordare che la validità biennale è solo temporanea, poiché si tratta di un riallineamento tra GPS e GAE.

 

Dopo il 2022, quindi, la durata delle GPS tornerà a essere triennale come sin dal principio.

 

Cosa fare nel 2021 per essere inseriti nelle prossime graduatorie GPS

Anche nel 2021 sarà possibile pensare all’inserimento in graduatoria. In particolare, leggendo attentamente l’O.M. n.60/2020 (l’ultima in ordine temporale) si nota la nascita di elenchi aggiuntivi per chi otterrà l’abilitazione e la specializzazione di sostegno entro il 1° Luglio 2021.

 

La fine del V ciclo di TFA è prevista per il 16 Luglio 2021 e, pertanto, entro il 21 Luglio 2021 chi lo desidera potrà richiedere l’inserimento in questi elenchi aggiuntivi. Le domande, come accade ormai di consuetudine, verranno presentate online e ci saranno a breve delle indicazioni del MIUR su come produrre la documentazione necessaria.

 

Molto utile, per chi desidera inserirsi nelle GPS 2022, è sfruttare il tempo per specializzarsi e ottenere maggiore punteggio per le graduatorie in questione.

 

Ecco, quindi, che il consiglio è quello di continuare a tenersi costantemente aggiornati. Il modo più pratico è quello di seguire dei corsi online riconosciuti dal MIUR come i corsi per docenti Alteredu che permettono di ottenere non solo un costante aggiornamento e nuove competenze, ma anche tutto il necessario per i tanto desiderati avanzamenti in graduatoria.

 

Un esempio su tutti sono le certificazioni informatiche Alteredu che permettono di ottenere fino a 2 punti in graduatoria.

 

FAQ per Graduatorie Provinciali per le Supplenze (GPS)

Ecco qualche domanda in più sulle GPS e su quello che c’è da sapere in merito.

 

Quando usciranno le Graduatorie GPS?

Il prossimo inserimento e/o aggiornamento per le GPS è previsto nel 2022. Entro il mese di Maggio 2022 il Ministero provvederà alla pubblicazione dell’Ordinanza Ministeriale per fare chiarezza sulle modalità di inserimento e aggiornamento.

 

Quanto punteggio danno i figli nelle Graduatorie GPS?

Nelle graduatorie docenti i figli non danno punteggio ma preferenza a parità di punteggio. Questo significa che tra due candidati con lo stesso punteggio chi ha 2 figli verrà preferito a chi ne ha 1 e così via.

 

Quanto punteggio danno le certificazioni informatiche in GPS?

Le certificazioni informatiche in GPS danno diritto a 0,5 punti ciascuna, fino a un massimo di 4 e di 2 punti totali.

   

Come aumentare il punteggio in GPS?

Per aumentare il punteggio in GPS è utile essere costantemente aggiornati e prendere delle certificazioni che permettono di ottenere un avanzamento in graduatoria.

 

Le certificazioni informatiche sono fonte di punteggio così come è utile ottenere certificazioni linguistiche, seguire corsi di perfezionamento o ancora master di I livello.