3 votes, average: 5,00 out of 53 votes, average: 5,00 out of 53 votes, average: 5,00 out of 53 votes, average: 5,00 out of 53 votes, average: 5,00 out of 5 (3 valutazioni, media: 5,00 su 5)
You need to be a registered member to rate this.
Loading...
Tipologia: Corso in Videoconferenza
Moduli: 2
ORE: 8
Crediti Rilasciati: -
Costo: € 178
PROMO ATTIVA. Disponibilità limitata

Corso di Preposto Online con Attestato

€ 178
PROMO ATTIVA. Disponibilità limitata
Tipologia: Corso in Videoconferenza
Moduli: 2
ORE: 8
Crediti Rilasciati: -

Indice contenuti scheda

Descrizione del Corso di Preposto per la Sicurezza Online

Il Corso di Preposto Online fornisce ai partecipanti gli elementi necessari per acquisire le competente e le conoscenze in materia di sicurezza sul lavoro, tenuto conto della peculiarità delle funzioni dettate dall’incarico conferito.
 

Oggi la figura del preposto è essenziale all’interno di un’azienda, dove garantire la sicurezza sul posto di lavoro è la cosa fondamentale. Per ricoprire questo ruolo delicato è necessario seguire un corso valido ai sensi dell’art. 37, comma 7 del D.Lgs. n. 81/08 e s.m.i., correttivo D.Lgs. n. 106/09, Accordo Stato-Regioni, repertorio atti n. 221/CSR, del 21.12.2011 e Accordo Stato-Regioni, repertorio atti n. 128/CSR, del 7.7.2016.
 

Se vuoi ricoprire il ruolo di preposto, questo corso di formazione fa al caso tuo, perché è valido e conforme alla normativa attuale.
 

 

Chi è il Preposto? Cosa Dice la Normativa Vigente

Il Decreto legislativo 9 aprile 2008, n. 81, noto come Testo unico per la sicurezza sul lavoro, definisce il Preposto come:

«una persona che, in ragione delle competenze professionali e nei limiti di poteri gerarchici e funzionali adeguati alla natura dell’incarico conferitogli, sovrintende alla attività lavorativa e garantisce l’attuazione delle direttive ricevute, controllandone la corretta esecuzione da parte dei lavoratori ed esercitando un funzionale potere di iniziativa».

Il Datore di Lavoro, qualora decidesse di nominare un Preposto, dovrebbe individuare fra i suoi collaboratori un soggetto:

  • professionalmente competente (hard skills) ovvero che conosce le attività, le mansioni e le funzioni lavorative da svolgere;
  • con competenze personali e trasversali (soft skills) che lo rendano capace di avere flessibilità e capacità di adattamento, proattività, capacità comunicativa, organizzativa e di lavorare in team;
  • dotato di buona gestione del tempo, motivazione e orientamento agli obiettivi aziendali.

Pertanto il Datore di Lavoro deve tener conto di appositi indicatori, fra i quali i più rilevanti risultano essere:

  • la specializzazione;
  • la competenza;
  • la posizione gerarchica rispetto ai propri colleghi.
 

Gli Ultimi Aggiornamenti della Normativa

La legge n° 215/2021 che ha convertito in Legge il Decreto Legge 146/2021, ha modificato gli obblighi di questa figura.
 

La prima modifica si riscontra all’art. 18 comma 1 riguardante gli obblighi del Datore di Lavoro e del Dirigente; qui è stata introdotta nel T. U. [2] la lettera b-bis) che testualmente recita:

  • b-bis) individuare il preposto o i preposti per l’effettuazione delle attività di vigilanza di cui all’articolo 19. I contratti e gli accordi collettivi di lavoro possono stabilire l’emolumento spettante al Preposto per lo svolgimento delle attività di cui al precedente periodo. Il Preposto non può subire pregiudizio alcuno a causa dello svolgimento della propria attività.

Rispetto alla precedente normazione, la novità principale di quest’ultima modifica afferisce proprio al fatto che, qualora il Datore di Lavoro decidesse di nominare un Preposto, da questo momento vi è la necessità di individuarlo, seppur, come sopra rappresentato e richiamato in numerose sentenze, così come il Datore di Lavoro e il Dirigente, il Preposto è individuato direttamente dalla Legge e dalla giurisprudenza come soggetto cui competono poteri originari e specifici la cui inosservanza comporta la diretta responsabilità del soggetto iure proprio (rif. art. 299 del Decreto Leg.vo 81/2008 – posizione di garanzia).
 

 

Perché il Corso di Preposto Online è Valido e Riconosciuto: la Normativa di Riferimento

L’articolo 37 del Decreto legislativo 81/08 e successive modifiche e integrazioni è stato aggiunto il comma 7-ter, introdotto dalla legge 17 dicembre 2021, n.215 (G.U. Serie Generale n. 301 del 20/12/2021) di conversione del Decreto-Legge 21 ottobre 2021, n. 146 recante “Misure urgenti in materia economica e fiscale, a tutela del lavoro per esigenze indifferibili”, dispone che per assicurare l’adeguatezza e la specificità della formazione, nonché l’aggiornamento periodico dei preposti ai sensi del comma 7, le relative attività formative devono essere svolte interamente con modalità in presenza o videoconferenza e devono essere ripetute con cadenza almeno biennale e comunque ogni qualvolta sia reso necessario in ragione dell’evoluzione dei rischi o all’insorgenza di nuovi rischi.
 

Si precisa inoltre, che considerata la normativa vigente i suddetti corsi, dovranno essere aggiornati ogni due anni, e non più ogni cinque come da precedente normativa.
 

Art. 19 – OBBLIGHI DEL PREPOSTO
1. in riferimento alle attività indicate all’art. 3, i Preposti, secondo le loro attribuzioni e competenze, devono [4]:
a) sovrintendere e vigilare sulla osservanza da parte dei singoli lavoratori dei loro obblighi di legge, nonché delle disposizioni aziendali in materia di S. S. L. e di uso dei mezzi di protezione collettivi e dei D. P. I. messi a loro disposizione e, in caso di rilevazione di comportamenti non conformi alle disposizioni e istruzioni impartite dal D. L. e Dirigenti ai fini della protezione collettiva e individuale, intervenire per modificare il comportamento non conforme fornendo le necessarie indicazioni di sicurezza. In caso di mancata attuazione delle disposizioni impartite o di persistenza della inosservanza, interrompere l’attività del lavoratore e informare i superiori diretti;
b) verificare affinché soltanto i lavoratori che hanno ricevuto adeguate istruzioni accedano alle zone che li espongono ad un rischio grave e specifico;
c) richiedere l’osservanza delle misure per il controllo delle situazioni di rischio in caso di emergenza e dare istruzioni affinché i lavoratori, in caso di pericolo grave, immediato e inevitabile, abbandonino il posto di lavoro o la zona pericolosa;
d) informare il più presto possibile i lavoratori esposti al rischio di un pericolo grave e immediato circa il rischio stesso e le disposizioni prese o da prendere in materia di protezione;
e) astenersi, salvo eccezioni debitamente motivate, dal richiedere ai lavoratori di riprendere la loro attività in una situazione di lavoro in cui persiste un pericolo grave ed immediato;
f) segnalare tempestivamente al D. L. o al Dirigente sia le deficienze dei mezzi e delle attrezzature di lavoro e dei D. P. I., sia ogni altra condizione di pericolo che si verifichi durante il lavoro, delle quali venga a conoscenza sulla base della formazione ricevuta;
f-bis) in caso di rilevazione di deficienze dei mezzi e delle attrezzature di lavoro e di ogni condizione di pericolo rilevata durante la vigilanza, se necessario, interrompere temporaneamente l’attività e, comunque, segnalare tempestivamente al D. L. e al Dirigente le non conformità rilevate;
g) frequentare appositi corsi di formazione secondo quanto previsto dall’art. 37.

Programma del Corso di Preposto Online

Il programma del Corso di Preposto alla Sicurezza di Alteredu è così articolato:

Modulo 1

  • Principali soggetti del sistema di prevenzione aziendale: compiti, obblighi, responsabilità;
  • Relazioni tra i vari soggetti interni ed esterni del sistema di prevenzione;
  • Definizione e individuazione dei fattori di rischio;
  • Incidenti e infortuni mancati;
  • Movimentazione manuale dei carichi;
  • Movimentazione merci (apparecchi di sollevamento, mezzi di trasporto);
  • Segnaletica.

Modulo 2

  • Tecniche di comunicazione e sensibilizzazione dei lavoratori, in particolare neoassunti, somministrati, stranieri;
  • Valutazione dei rischi dell’azienda, con particolare riferimento al contesto in cui il preposto opera;
  • Individuazione misure tecniche, organizzative e procedurali di prevenzione e protezione;
  • Modalità di esercizio della funzione di controllo dell’osservanza da parte dei lavoratori delle disposizioni di legge e aziendali in materia di salute e sicurezza sul lavoro, e di uso dei mezzi di protezione collettivi e individuali messi a loro disposizione.

Porta la scheda corso sempre con te, Scaricala in PDF!

Destinatari del Corso di Preposto Online

Il Corso per Preposto alla Sicurezza Online è rivolto a:

  • lavoratori (sia dipendenti a tempo indeterminato che determinato, apprendisti, soci lavoratori di cooperativa, associati in partecipazione, tirocinanti formativi);
  • allievi in formazione (istituti di istruzione e universitari) limitatamente all’uso di laboratori tecnici/scientifici e uso videoterminali;
  • volontari del servizio civile, dei vigili del fuoco e della protezione civile.
 

Modalità di Svolgimento del Corso di Formazione per Preposti

Il Corso Preposto alla Sicurezza ha una durata di 8 ore ed è svolto in videoconferenza, ovvero in una aula virtuale, dove con collegamento sincrono in diretta potrai partecipare alle lezioni come se fossi in presenza!
 

Esame Finale e rilascio dell’Attestato di Preposto

L’accertamento dell’apprendimento è svolto tramite il superamento di un test online obbligatorio.
 

Il superamento del test avviene con almeno il 70% delle risposte corrette e, nel caso in cui non si riuscisse a superare l’esame finale, questo potrà essere ripetuto senza ulteriori spese, una volta affinata la preparazione.
 

Al termine del corso di preposto alla sicurezza verrà rilasciato un attestato valido ai sensi del D.Lgs. 9 aprile 2008 n. 81 e s.m.i. e dell’Accordo Stato Regione del 21.12.2011, spendibile ai fini lavorativi e per l’assolvimento dell’obbligo formativo previsto dalla relativa normativa.
 

 

Perché scegliere i nostri corsi?

Alteredu è un’azienda Certificata UNI EN ISO 9001:2015 per l’attività di “Progettazione ed Erogazione di Corsi di Formazione Professionale– EA37, che garantisce quindi percorsi di formazione di alta qualità, fortemente qualificanti ed in grado di rispondere alle esigenze dei clienti nel rispetto del Sistema di Gestione per la Qualità.
 

Alteredu è inoltre Ente Provider accreditato da Ente di Parte Terza per il rilascio della Certificazione delle Competenze sul corso e relativi CFP (Crediti Formativi Professionali) non formali, nonché della Certificazione Professionale alla Persona, per l’accrescimento e l’approfondimento delle competenze in vari ambiti professionali.
 

Tutti i corsi di Alteredu sono svolti da docenti altamente qualificati (professionisti di settore, docenti con consolidata esperienza di formazione, docenti universitari).
 

Arricchisci il tuo Curriculum con gli Attestati riconosciuti rilasciati da Alteredu!
 

 

Le testimonianze di chi ha frequentato i nostri corsi online

Per noi di Alteredu la soddisfazione dei nostri clienti è fondamentale, per questo offriamo esclusivamente corsi certificati creati da esperti del settore per fornire competenze e certificazioni in modo da essere altamente competitivi sul mercato del lavoro.
 

Leggi le testimonianze di chi ha già seguito i nostri corsi.
 

Testimonianze corsi dattilografia online alteredutestimonianza corso dattilografia online 2

Arricchisci il tuo Curriculum con gli Attestati riconosciuti rilasciati da Alteredu e certificati ISO 9001:2015!

banner-loghi-certificazioni-alteredu

FAQ sul Corso di Formazione di Preposto Online

Chi può essere un preposto?

Il preposto alla sicurezza è una figura importante per quanto concerne la gestione della sicurezza in aziende grandi e complesse.
 

Si tratta di una figura non obbligatoria, perché il datore di lavoro non è tenuto a nominarne uno, nonostante ciò chi compie una serie di azioni nel campo della sicurezza in azienda, può essere considerato e agire come preposto di fatto.

 

Quali sono i compiti di un preposto?

Il preposto deve:

  • sovraintendere l’attività lavorativa;
  • garantire che siano eseguite le direttive ricevute;
  • controllare le corretta esecuzione dei compiti parte dei lavoratori;
  • verificare che ogni lavoratore rispetti gli obblighi in materia di sicurezza sui luoghi di lavoro, in particolare che ogni persona utilizzi i Dispositivi di Protezione Individuale e Collettiva;
  • esercitare un certo grado di iniziativa nel campo della sicurezza, poiché non essendo una figura obbligatoria può agire senza nomina formale del datore di lavoro.
 

Quali sono gli obblighi del preposto?

Il preposto è obbligato per legge a:

  • frequentare specifici corsi di formazione per preposti, come quello proposto da Alteredu;
  • segnalare ai diretti superiori anomalie nel sistema di sicurezza e salute;
  • controllare che nelle zone dei luoghi di lavoro potenzialmente pericolose acceda solo il personale autorizzato;
  • verificare che i lavoratori rispettino gli obblighi in materia di sicurezza, utilizzando correttamente DPI (dispositivi di protezione individuale) e DPC (dispositivi di protezione collettiva);
  • comunicare ai diretti superiori eventuali e ripetute inosservanze in termini di sicurezza da parte di uno o più lavoratori;
  • gestire situazioni di emergenza ed essere in grado di predisporre l’evacuazione di una area pericolosa o dell’intero luogo di lavoro;
  • informare correttamente i lavoratori su eventuali rischi o pericoli imminenti, spiegando anche le eventuali disposizioni di sicurezza da adottare;
  • avvisare chi di competenza di eventuali condizioni di pericolo di cui è venuto a conoscenza tramite terzi;
  • segnalare al datore di lavoro o al dirigente l’eventuale insufficienza di mezzi, di attrezzature di lavoro e di DPI.

 

Come viene definita per legge la figura del preposto?

Nel Decreto Legislativo n° 81/2008, il presto viene definito come: «persona che, in ragione delle competenze professionali e nei limiti di poteri gerarchici e funzionali adeguati alla natura dell’incarico conferitogli, sovrintende alla attività lavorativa e garantisce l’attuazione delle direttive ricevute, controllandone la corretta esecuzione da parte dei lavoratori ed esercitando un funzionale potere di iniziativa».

 

Chi nomina il preposto alla sicurezza?

Generalmente spetta al datore di lavoro nominare un preposto alla sicurezza, ma l’assegnazione di questo incarico non è obbligatorio per legge, fatta eccezione per alcuni casi specifici.

 

Quando è obbligatorio un preposto?

Sebbene la nomina del preposto in genere non sia obbligatoria per legge, esistono 4 casi previsti dal Testo Unico in Materia di Sicurezza e Salute dove si specifica quando il datore di lavoro è obbligato a nominare uno:

  • per le attività di montaggio e smontaggio di opere provvisionali;
  • per le attività di costruzione, trasformazione, smantellamento e sistemazione di paratoie o cassoni;
  • per le attività di demolizione;
  • per le attività di montaggio, smontaggio e trasformazione dei ponteggi.

 

Cosa non è compito del preposto?

Il preposto non è tenuto ad adottare misure di prevenzione, ma deve fare applicare quelle disposte da altri.
 

Questa figura può intervenire con le proprie direttive in termini di sicurezza, oltre che impartire le dovute cautele da osservare.

 

Quando si diventa preposto?

Si diventa preposto quando si svolgono attività di direzione e/o coordinamento di un gruppo di ricerca o lavoro, anche senza una investitura ufficiale da parte del datore di lavoro o di un dirigente.

 

Come si diventa preposto?

Per ottenere diventare preposto alla sicurezza è obbligatorio per legge frequentare un corso di formazione specifico, della durata di 8 ore, come questo proposto da Alteredu.
 

Il corso di preposto ti permette di acquisire le conoscenze necessarie e tecniche per ricoprire questo tipo di ruolo in azienda, inoltre è l’unico modo per ottenere un attestato di preposto valido e riconosciuto.

 

Quanto dura il Corso Online di Preposto?

Corso per diventare preposto dura 8 ore, inoltre si può seguire interamente online, da casa, lavoro oppure tu preferisca.

 

Qual è la legge di riferimento per un preposto?

La legge di riferimento che definisce chi è e cosa fa un preposto è il Testo unico per la sicurezza sul lavoro, ovvero il Decreto legislativo 9 aprile 2008, n. 81.

 

Che attestato posso ottenere con il Corso Online di Preposto?

Al termine del corso di preposto alla sicurezza di Alteredu ti verrà rilasciato un attestato valido ai sensi del D.Lgs. 9 aprile 2008 n. 81 e s.m.i. e dell’Accordo Stato Regione del 21.12.2011. Questo attestato di preposto è spendibile ai fini lavorativi, oltre che per l’assolvimento dell’obbligo formativo previsto dalla legge.