Nessun prodotto nel carrello.
Subtotale:
stipendio osa

Cosa trovi in questo articolo

Qual è lo stipendio OSA in Italia? La figura dell’Operatore Socio Assistenziale è sempre più richiesta nel nostro paese e c’è molto interesse attorno a questa professione.

 

Per questo motivo capire quanto guadagna un OSA in Italia è utile perché aiuta chi desidera intraprendere il percorso professionalizzante a capire quale sarà la sua retribuzione.

 

Guarda il video di presentazione sul Corso Online OSA di Alteredu!

 

Stipendio OSA: quanto guadagna in media in Italia

La figura dell’OSA è sempre più diffusa poiché, a differenza della figura dell’OSS (Operatore Socio Sanitario), richiede un minor grado di specializzazione. Pertanto ci si impiega meno tempo per seguire il corso e per iniziare a praticare la professione.

 

L’Operatore Socio Assistenziale viene richiesto in diverse strutture e, solitamente, lavora con anziani non autosufficienti, in strutture per la riabilitazione o per la lungodegenza o con i bambini.

 

Per diventare OSA si deve seguire un corso professionalizzante di circa 700 ore che permette di entrare in possesso delle competenze di base per svolgere questo lavoro.

 

Questa figura professionale può lavorare in strutture di tipo socio-assistenziale, a domicilio o in clinica o ospedale. Spesso lavora in team con altre figure professionali fungendo da valido supporto.

 

Entrando nel dettaglio, lo stipendio medio di un OSA in Italia si aggira attorno ai 1050 euro al mese. Le somme possono variare da 680 a 1400 euro al mese, con una tariffa oraria media di 6,5 euro.

 

stipendio osa

Ma chi guadagna di più tra OSA e OSS? Scopriamolo!

 

Stipendio OSA e stipendio OSS: chi guadagna di più

La figura dell’OSA non è estremamente specializzata come, invece, è la figura dell’OSS. Lo stipendio dell’OSS è più elevato, anche alla luce delle mansioni e delle responsabilità che ha questo tipo di professionista.

 

Ricordiamo che l’OSS ha delle mansioni infermieristiche e può partecipare ai concorsi per l’assistenza del personale infermieristico negli ospedali.

 

Nello specifico, la figura dell’OSS ha dei compiti diversi rispetto a quelli degli OSA. Possiamo dire che questi operatori hanno il compito di contribuire al benessere psico-fisico e sociale di persone di tutte le età. Non solo. Sono formati anche per dare supporto logistico e amministrativo.

 

Anche il corso per diventare OSS è differente e più lungo e impegnativo. Si deve ricordare che la qualifica di OSS si ottiene dopo aver frequentato un corso OSS da 1000-1200 ore a seconda del piano di studi. Inoltre sono previste 450 ore di tirocinio.

 

Si tratta, quindi, di una figura maggiormente specializzata che, quindi, può accedere a uno stipendio più elevato rispetto a quello degli OSA e può lavorare su tutto il territorio nazionale.

 

Lo stipendio di un OSS varia a seconda dell’impiego. Un OSS può lavorare in ospedale, in una clinica privata o a domicilio ed è per questo che bisogna fare il punto.

 

Lo stipendio di un OSS in ospedale varia. Lo stipendio medio di un OSS è di 19.030 euro all’anno e di 9.76 euro all’ora.

 

Si parte da uno stipendio di 17.355 euro all’anno per operatori alle prime esperienze, che arriva fino a 27.600 euro all’anno man mano che aumentano gli anni di servizio.

 

Nel settore privato, invece, lo stipendio di un OSS varia dai 1.300 ai 1.500 euro al mese a seconda che si tratti di una RSA, di una clinica privata o di un lavoro a domicilio.

 

stipendio osa

L’OSA può lavorare in strutture pubbliche o private

 

Dove lavora l’operatore socio assistenziale

Un operatore socio assistenziale può lavorare in diversi contesti. Nello specifico, è possibile lavorare sia nelsettore pubblico che nel settore privato.

 

Solitamente queste figure sono assunte in strutture sanitarie assistenziali (RSA), nelle case di riposo, in strutture di degenza, in ospedale, in centri anziani, in comunità di recupero per tossicodipendenti, in cooperative che si occupano di assistenza domiciliare e in cliniche private.

 

Sono tante le possibilità e gli sbocchi lavorativi che si hanno quando si decide di intraprendere questo percorso di formazione.

 

Principali mansioni dell’OSA

Le principali mansioni dell’OSA sono legate al benessere del paziente.

 

L’OSA è deputato alla somministrazione dei pasti nel caso di persone allettate e impossibilitate a mangiare in autonomia. Non solo, questa figura professionale ha il compito di aiutare il paziente nella cura dell’igiene personale.

 

Un OSA prenota visite specialistiche e trasporta il paziente nelle sue visite o per svolgere altri impegni. Si tratta, quindi, di mansioni assistenziali volte a migliorare la quotidianità e la qualità della vita del paziente.

 

Come diventare OSA: corsi e qualifica

Tra tutti i corsi professionalizzanti quello per diventare un operatore socio assistenziale è di sicuro uno dei più richiesti.

 

Come scegliere quello giusto? La prima cosa da valutare è l’affidabilità dell’ente che eroga il corso. Si tratta, infatti, del primo dettaglio da prendere in considerazione, dato che l’attestato che viene rilasciato deve essere valido e spendibile.

 

Il corso OSA online di Alteredu è valido e riconosciuto. Si tratta di un’ottima soluzione per chi vuole seguire il corso e prendere questa specializzazione, facendolo direttamente online.

 

Il corso in questione, che è riconosciuto dal MIUR e attribuisce un punto nelle graduatorie ATA, ha una durata di 600 ore che possono essere svolte online.

 

Nello specifico sono previste 84 ore di lezioni con docente, in modalità sincrona per un totale di 6 ore al giorno. A queste si affiancano 336 ore per consultare il materiale didattico e per svolgere esercitazioni e test.

 

Infine si prevedono 180 ore in Project Work per simulare delle situazioni lavorative. A chi segue il corso verranno affidati dei progetti che simulano dei contesti lavorativi su cui lavorare.

 

Come si nota il corso proposto si compone di differenti parte finalizzate all’ottenimento di tutti i requisiti necessari per svolgere al meglio questa professione.

 

Si tratta di un corso molto completo e pensato per chi sogna di fare questo lavoro e di ottenere questa qualifica che viene sempre più richiesta. L’idea di poter effettuare un corso per ottenere le competenze necessarie per lo svolgimento di questo lavoro alletta moltissime persone interessate a lavorare nell’ambito dell’assistenza di malati, anziani e soggetti fragili in generale.