Ottieni la CIAD per Graduatoria ATA a soli €247

logo-alteredu-sito
Diventare Sviluppatore di App

Cosa trovi in questo articolo

2.2.Swift
2.5.Java
2.6.C/C++
2.9.C#
2.12.HTML
2.13.CSS
2.15.Python
2.16.PHP

Uno sviluppatore di app è il professionista specializzato nella creazione di applicazioni per varie tipologie di dispositivi, come PC, smartphone e tablet. Il suo ruolo principale consiste nella scrittura di codice di programmazione al fine di sviluppare applicazioni mobile funzionali e ottimizzate.

 

All’interno di questo articolo vediamo nel dettaglio come diventare uno sviluppatore di app, quali sono i linguaggi di programmazione da conoscere e le competenze fondamentali da possedere o da migliorare.

 

Chi è lo Sviluppatore di App?

Lo sviluppatore di app, o app developer, è un professionista del settore IT la cui professione ha preso piede negli ultimi anni grazie all’enorme sviluppo della tecnologia. Il suo ruolo principale è quello di progettare e realizzare applicazioni da utilizzare su molteplici dispositivi.

 

Il processo di creazione di un’applicazione si articola in diverse fasi. Inizia con l’elaborazione del concept, che può essere guidato dalle indicazioni del cliente se presente. Successivamente, lo sviluppatore crea delle bozze dei contenuti per ogni schermata dell’app. Una volta definiti tali contenuti, si passa alla loro elaborazione e successivo sviluppo.

 

Una fase cruciale è quella del test, durante la quale vengono identificati e risolti eventuali problemi o bug. Solo dopo questa fase, l’applicata può essere pubblicata e messa in commercio. Infine, lo sviluppatore si occupa anche dell’elaborazione di aggiornamenti con l’obiettivo di migliorare e aggiornare l’app nel corso del tempo.

 

Cosa Fa un App Developer?

Nel vasto universo digitale, esistono oggi milioni di applicazioni progettate per semplificare la vita quotidiana delle persone. Questi programmi sono sviluppati per specifici sistemi operativi, come Android, iOS o Windows.

 

Gli sviluppatori di app, spesso professionisti freelance, tendono a specializzarsi in un’area di sviluppo specifica. Alcuni si concentrano sulla programmazione di app per iPhone, altri per cellulari in generale, mentre alcuni sono specializzati in giochi o software di contabilità. Il compito principale di un app developer è quello di soddisfare le specifiche esigenze degli utenti, creando un’applicazione intuitiva e priva di bug.

 

Una volta che l’applicazione viene lanciata sul mercato, lo sviluppatore non smette di lavorarci, ma continua a produrre aggiornamenti regolari al fine di migliorare ulteriormente l’esperienza dell’utente.

 

In generale, possiamo identificare principalmente tre categorie di professionisti specializzati nello sviluppo di applicazioni:

 
  • Gli sviluppatori di app mobile lavorano sulla progettazione e sviluppo di applicazioni per tablet e smartphone a livello generale. Questi professionisti devono avere una conoscenza approfondita di diversi linguaggi di programmazione, come Objective-C, C++, Python o Java, dato che ogni dispositivo mobile utilizza un linguaggio specifico.
  • Gli sviluppatori Android progettano applicazioni per dispositivi i quali utilizzano il sistema operativo Android. Lo sviluppo di app per questa tipologia richiede principalmente l’uso di codice open source.
  • Gli sviluppatori iOS sono esperti nella progettazione, nel test e nel debug dei software per sistemi operativi Apple. Questi sviluppatori devono essere in grado di utilizzare il codice sorgente e conoscere il linguaggio Swift e/o Objective-C.
 
Diventare Sviluppatore di App
Una volta che l’applicazione viene lanciata sul mercato, lo sviluppatore non smette di lavorarci, ma continua a produrre aggiornamenti regolari

C’è Differenza tra App Developer e Mobile App Developer?

Nell’universo in rapida espansione dello sviluppo di applicazioni, i termini “App Developer” e “Mobile App Developer” vengono spesso usati in modo interscambiabile. Tuttavia, sebbene ci siano delle somiglianze, esiste una distinzione chiave tra questi due ruoli.

 

Un App Developer è un professionista che è in grado di sviluppare applicazioni per una vasta gamma di piattaforme. Queste possono includere non solo gli smartphone e i tablet, ma anche i computer desktop, i laptop e persino le piattaforme web.

 

Gli sviluppatori di app hanno la capacità di lavorare con un’ampia varietà di linguaggi di programmazione e tecnologie, a seconda della piattaforma per cui stanno sviluppando. Per esempio, potrebbero utilizzare Java per sviluppare un’app Android, Swift od Objective-C per un’app iOS oppure C# per un’app Windows.

 

D’altra parte, un Mobile App Developer si concentra esclusivamente sullo sviluppo di applicazioni per dispositivi mobili come smartphone e tablet. Questi sviluppatori sono esperti nell’utilizzo delle tecnologie e dei framework specifici per le piattaforme mobili, come Android e iOS.

 

Il loro lavoro richiede una comprensione approfondita delle interfacce utente mobili, delle limitazioni di memoria e di batteria, e di come ottimizzare le prestazioni e l’usabilità delle app su questa tipologia di dispositivi.

 

Dove Lavora un Programmatore di App?

Un programmatore di app può trovare opportunità di lavoro in una varietà di contesti e settori. La crescente domanda di applicazioni ha, infatti, aperto molte porte per questi professionisti, come:

 
  • Aziende di sviluppo software: Queste aziende specializzate nello sviluppo di software spesso hanno team dedicati alla creazione di applicazioni. Un programmatore di app in questo contesto lavorerà su progetti per vari clienti, che potrebbero richiedere lo sviluppo per diverse piattaforme.
  • Startup tecnologiche: Molte startup si basano su applicazioni mobili per offrire i loro servizi o prodotti. In questo ambiente, un programmatore di app potrebbe avere l’opportunità di lavorare a stretto contatto con i fondatori e di partecipare attivamente alla definizione della strategia del prodotto.
  • Aziende di grandi dimensioni: Molte aziende di grandi dimensioni, in particolare quelle nei settori del commercio al dettaglio, delle finanze e dei media, hanno squadre interne dedicate allo sviluppo di app. Questi team lavorano alla creazione e all’aggiornamento delle applicazioni aziendali, le quali possono essere utilizzate sia internamente che dai clienti finali.
  • Freelance: Molti programmatori di app scelgono di lavorare come freelance. Questo permette loro di scegliere in autonomia i progetti su cui lavorare e di gestire il proprio tempo nonché le proprie risorse. I freelance possono lavorare da casa, da uno spazio di coworking o da qualsiasi luogo in cui sia presente una connessione Internet.
 

Perché Diventare un App Developer?

Nel mondo sempre più digitalizzato di oggi, diventare un app developer offre una serie di opportunità e vantaggi:

 
  • Domanda in costante crescita: Con l’aumento del numero di utenti di smartphone e tablet, la domanda di nuove applicazioni è in continua crescita. Questo significa che vi è un bisogno costante di sviluppatori di app qualificati e la prospettiva di stabilità lavorativa è molto alta.
  • Ampio spettro di settori: Le app mobili vengono utilizzate in una vasta gamma di settori, dal commercio al dettaglio all’istruzione, dalla sanità ai servizi finanziari. Come sviluppatore di app, hai, quindi, la possibilità di lavorare nel settore che più ti interessa particolarmente.
  • Creatività: Lo sviluppo di app offre molte opportunità per la tua creatività. Puoi creare nuove app da zero, risolvere problemi complessi e contribuire a migliorare l’esperienza dell’utente.
  • Remunerazione competitiva: Gli sviluppatori di applicazioni sono generalmente ben retribuiti, con stipendi che riflettono l’alta domanda di queste competenze sul mercato del lavoro.
  • Lavoro remoto e flessibilità: Molti sviluppatori hanno la possibilità di lavorare da remoto, il che offre una grande flessibilità in termini di orari e di luogo di lavoro.
 

I Linguaggi di Programmazione da Imparare per Diventare App Developer

Diventare uno sviluppatore di applicazioni richiede una solida conoscenza di vari linguaggi di programmazione. Questi linguaggi sono, infatti, gli strumenti che consentono di progettare, creare e ottimizzare le applicazioni per diverse piattaforme, da Android a iOS.

 

In questa sezione, esploreremo i linguaggi di programmazione chiave che dovresti imparare al fine di diventare un app developer di successo.

 

Sviluppo di App per Dispositivi iOS: i Linguaggi Fondamentali

Iniziamo analizzando quali sono i linguaggi di programmazione fondamentali da conoscere nel caso dello sviluppo di app per dispositivi iOS di Apple.

 

Swift

Swift è un linguaggio di programmazione potente e intuitivo sviluppato da Apple, essenziale per lo sviluppo di app per dispositivi iOS. Non si limita solo a questo sistema operativo, ma può essere utilizzato per sviluppare app anche per macOS, watchOS e tvOS, rendendolo uno strumento fondamentale per qualsiasi sviluppatore di app Apple.

 

Per coloro che desiderano imparare Swift, il nostro Corso di Programmazione Swift Online (Pacchetto iOS Developer) offre una formazione passo dopo passo per diventare uno sviluppatore iOS competente, esplorando le funzionalità e la sintassi di questo linguaggio di programmazione.

 

Objective-C

Objective-C è un linguaggio di programmazione che ha svolto un ruolo storico nello sviluppo di app per dispositivi iOS. Prima dell’introduzione di Swift da parte di Apple, esso era, infatti, il linguaggio principale utilizzato per la creazione di app per iOS e macOS. 

 

Nonostante l’avvento di Swift, Objective-C rimane comunque presente nel panorama dello sviluppo di app, in particolare per la manutenzione e l’aggiornamento di applicazioni legacy. La sua comprensione può essere ancora molto utile per gli sviluppatori iOS, soprattutto nel momento in cui vi è la necessità di lavorare su progetti che sono stati originariamente scritti in questo linguaggio.

 

Linguaggi di Programmazione per Android

Nel mondo dell’informatica, la conoscenza dei linguaggi di programmazione è fondamentale per lo sviluppo di applicazioni Android. Questi linguaggi, che includono Java, C/C++ e Javascript, offrono gli strumenti necessari per creare app dinamiche, interattive e ad alte prestazioni.

 

Tuttavia, l’apprendimento di questi linguaggi può essere un compito arduo senza una guida adeguata. Fortunatamente, percorsi di formazione come il Corso Online di Programmazione Android – Pacchetto Sviluppatore offerto da Alteredu possono fornire un’ampia formazione sui diversi aspetti della programmazione Android, aiutandoti a padroneggiare i linguaggi più importanti e a sviluppare le competenze necessarie per creare app Android di successo.

 

In questa sezione, esploreremo alcuni dei linguaggi di programmazione più importanti per lo sviluppo di app per il sistema Android.

 

Java

Java è un linguaggio di programmazione di uso generale molto versatile, creato nel 1995 da Sun Microsystems, ora di proprietà di Oracle. Le applicazioni Android possono essere sviluppate utilizzando Java in abbinata all’SDK Android.

 

Per coloro che desiderano imparare Java per lo sviluppo di app Android, il nostro Corso Online di Programmazione Android (Pacchetto Sviluppatore) offre una formazione completa per diventare uno sviluppatore competente nell’utilizzo di questo linguaggio di programmazione.

 

C/C++

C/C++ sono linguaggi di programmazione essenziali che svolgono un ruolo fondamentale nello sviluppo di app Android. Essi offrono diversi vantaggi, tra cui l’efficienza, la portabilità e l’accesso a livello di sistema, che li rendono una scelta eccellente per lo sviluppo di applicazioni mobili ad alte prestazioni.

 

Mentre Java è comunemente utilizzato per lo sviluppo di app Android, C/C++ possono essere impiegati per scrivere parti critiche delle app dove è richiesta una maggiore efficienza.

 

Inoltre, avere una buona padronanza del linguaggio C è fondamentale per diventare un bravo programmatore, dato che è la base di molti linguaggi moderni e script.

 

Per coloro che desiderano imparare C/C++ per lo sviluppo di app Android, il nostro Corso online per Programmatore C++ offre una formazione completa a riguardo di questi due linguaggi di programmazione.

 

JavaScript

Javascript è un linguaggio di programmazione ad alto livello fondamentale per lo sviluppo di app per Android. Questo linguaggio di scripting dinamico consente di aggiungere interattività alle pagine web e viene utilizzato ampiamente in molti ambiti, compresi i giochi, le animazioni e le applicazioni web.

 

È, inoltre, particolarmente apprezzato per la sua capacità di manipolare il contenuto HTML, gestire eventi, creare effetti visivi e interagire con i dati.

 

Nel contesto dello sviluppo Android, Javascript può essere utilizzato in combinazione con tecnologie come React Native con l’obiettivo di creare applicazioni native performanti.

 

Per chi è interessato a imparare Javascript per lo sviluppo Android, una formazione completa come quella proposta dal nostro corso online Front-End Developer può fornire un solido punto di partenza.

 

Sviluppo di App per Windows: i Linguaggi da Studiare

Lo sviluppo di applicazioni per Windows richiede una conoscenza approfondita di una serie di linguaggi di programmazione. Questi linguaggi, tra cui C#, C++, .NET, sono strumenti indispensabili che permettono di creare, sviluppare e ottimizzare le applicazioni per l’ecosistema Windows.

 

In questa sezione, esploreremo i linguaggi di programmazione fondamentali da studiare per diventare un buon sviluppatore di app per Windows.

 

C#

C# è un linguaggio di programmazione ad alto livello, fondamentale per lo sviluppo di applicazioni per Windows. Sviluppato da Microsoft, si tratta di un linguaggio orientato agli oggetti che offre funzionalità utili per eseguire compiti complessi, ed è particolarmente indicato per la creazione di app desktop, servizi web e giochi.

 

Questo linguaggio ha le sue radici nella famiglia dei linguaggi C e sarà immediatamente familiare ai programmatori che già utilizzano C, C++, Java e JavaScript.

 

Per coloro che sono interessati a imparare il C# per lo sviluppo di app per Windows, il corso online per Sviluppatore .NET offerto da Alteredu rappresenta un ottimo punto di partenza.

 

C++ e la Differenza con C#

C++ e C# sono due linguaggi di programmazione fondamentali per lo sviluppo di app per Windows, ma presentano alcune differenze significative.

 

Il C++ è un linguaggio di programmazione a basso livello, più vicino al linguaggio macchina e noto per la sua efficienza e il controllo diretto sulle risorse hardware. Questo lo rende particolarmente adatto per lo sviluppo di applicazioni che richiedono alte prestazioni, come i giochi e i software di grafica.

 

D’altra parte, C# è un linguaggio ad alto livello sviluppato da Microsoft, con una sintassi più semplice e considerato più facile da imparare. Nonostante ciò, C# può essere utilizzato per creare una vasta gamma di applicazioni, comprese quelle per Windows.

 

Se sei interessato a imparare C++ per lo sviluppo di app per Windows, il nostro corso online per Programmatore C++ potrebbe rappresentare un’ottima scelta.

   

Linguaggi Fondamentali per Sviluppare App Per il Web

Nel vasto mondo dello sviluppo web, la conoscenza di determinati linguaggi di programmazione rappresenta più che un vantaggio: è una necessità. HTML, CSS e JavaScript sono, infatti, i pilastri che sostengono la maggior parte delle applicazioni web che utilizziamo oggi. Essi permettono agli sviluppatori di creare esperienze web interattive, dinamiche e coinvolgenti. 

 

HTML

HTML, o HyperText Markup Language, è uno dei linguaggi di programmazione fondamentali per lo sviluppo di applicazioni web. Nonostante non sia un linguaggio di programmazione nel senso tradizionale (si tratta, infatti, di un linguaggio di markup), HTML è essenziale per definire la struttura di una pagina web.

 

Consiste in una serie di elementi, o “tag”, che indicano al browser come visualizzare i vari contenuti. Ad esempio, i tag possono specificare se un testo deve essere visualizzato come un titolo, un paragrafo o un link.

 

HTML è, quindi, il punto di partenza per qualsiasi sviluppatore web e, insieme a CSS e JavaScript, forma la triade di tecnologie fondamentali per la creazione di siti e applicazioni web.

 

CSS

Mentre HTML è utilizzato per strutturare il contenuto di una pagina web, CSS è responsabile della presentazione (o formattazione) di tale contenuto. Ciò include layout, colori, font e animazioni.

 

In altre parole, se HTML è lo scheletro di una pagina web, CSS costituisce la pelle e l’abbigliamento. 

 

CSS permette agli sviluppatori di creare pagine web attraenti, migliorando l’esperienza utente e l’accessibilità. Nonostante non sia un linguaggio di programmazione nel senso stretto del termine, ma piuttosto un linguaggio di stile, la sua padronanza è cruciale per qualsiasi sviluppatore web.

 

JavaScript

A differenza di HTML e CSS, che si occupano rispettivamente della struttura e del design di una pagina web, JavaScript aggiunge interattività e funzionalità dinamiche alle pagine web. 

 

Questo può includere elementi come slideshow, form interattivi, animazioni, e molto altro. 

 

JavaScript può anche essere utilizzato per manipolare il DOM (Document Object Model), permettendo agli sviluppatori di cambiare dinamicamente il contenuto e l’aspetto di una pagina web in risposta alle azioni effettuate dall’utente.

 

Inoltre, con l’avvento di Node.js, JavaScript può essere utilizzato anche per lo sviluppo server-side, rendendolo uno dei linguaggi più versatili e richiesti nel campo dello sviluppo di applicazioni.

 

Python

Noto per la sua sintassi pulita e leggibile, Python è un linguaggio di programmazione facile da apprendere il che lo rende ideale per gli sviluppatori alle prime armi.

 

Nonostante la sua semplicità, questo linguaggio è incredibilmente versatile e potente, trovando applicazione in una vasta gamma di settori, tra cui lo sviluppo web, lo sviluppo di server back-end e l’apprendimento automatico.

 

Offre, inoltre, una varietà di framework per lo sviluppo web, come Flask e Django, i quali facilitano la creazione di applicazioni web robuste e scalabili.

 

Per coloro che sono interessati a imparare Python, esistono varie risorse online complete come il nostro Corso Online di Sviluppatore Python completo il quale ti può aiutare a iniziare il tuo percorso di apprendimento di questo linguaggio di programmazione.

 

PHP

PHP, acronimo di “PHP: Hypertext Preprocessor”, è un linguaggio di scripting open-source ampiamente utilizzato e particolarmente adatto allo sviluppo web. Originariamente creato nel 1993 dal programmatore danese-canadese Rasmus Lerdorf, questo linguaggio è diventato uno strumento potente per la gestione di contenuti dinamici e database lato server, alimentando diversi elementi, dai blog ai sistemi di gestione dei contenuti.

 

PHP può essere utilizzato anche per costruire interi siti web e applicazioni, nonché sistemi di gestione delle relazioni con i clienti e molti altri progetti.

 

Se sei interessato a imparare PHP, ti consigliamo il nostro corso online di programmatore PHP che ti offre una formazione completa in merito a questo importante linguaggio di programmazione.

 
Diventare Sviluppatore di App
Vediamo adesso quali sono le Skills fondamentali per diventare un App Developer

Le Skills Fondamentali per Diventare un App Developer

Diventare uno sviluppatore di app richiede un mix di competenze tecniche e soft skills. Dalla comprensione approfondita di linguaggi di programmazione specifici come Java o Swift, alla comprensione delle basi di UX e UI, fino all’essere in grado di lavorare efficacemente in team, le competenze necessarie sono varie e tutte fondamentali.

 

In questa sezione, esploreremo le skills fondamentali che ogni aspirante sviluppatore di app dovrebbe cercare di acquisire per avere successo in questo campo dinamico e in continua evoluzione.

 

Programmazione

La programmazione è senza dubbio la competenza più importante per diventare uno sviluppatore di app. Si tratta della lingua madre dell’ecosistema del software e la chiave per trasformare un’idea in un’app funzionante.

 

Per iniziare, è necessario avere una solida comprensione dei linguaggi di programmazione più utilizzati nello sviluppo di app. Per le app Android, Java e C/C++ sono tra i più utilizzati, mentre per le app iOS, Swift è sicuramente il linguaggio di riferimento.

 

Conoscenza delle Strutture di Dati

La conoscenza delle strutture di dati è una competenza fondamentale per diventare uno sviluppatore di app. Le strutture di dati sono, infatti, alla base della programmazione e permettono di organizzare, elaborare e gestire le informazioni all’interno di un software in modo efficiente.

 

Le tipologie più comuni includono array, liste, pile, code, alberi e grafi. Ogni struttura possiede le sue peculiarità e viene utilizzata in scenari specifici. Ad esempio, un array può essere utilizzato per memorizzare una serie di elementi dello stesso tipo, mentre un albero può essere utilizzato per rappresentare gerarchie.

 

Database Management

La gestione dei database non riguarda solo la comprensione di come sono strutturati i dati, ma anche l’abilità di lavorare con i file del database di un’azienda, impostare protocolli di backup adeguati e identificare modi semplici per ottenere tutti i file necessari senza compromettere la sicurezza della base di dati.

 

Lavorare con i file del database significa avere familiarità con i sistemi di gestione dei database (DBMS), come MySQL, Oracle o SQL Server2. Richiede la capacità di creare, modificare e interrogare il database per recuperare le informazioni necessarie.

 

Impostare protocolli di backup adeguati rappresenta un altro aspetto cruciale della gestione del database. Un buon protocollo di backup dovrebbe, infatti, garantire che i dati rimangano al sicuro nel caso in cui si dovessero verificare dei problemi tecnici o degli attacchi informatici. Si dovrebbe, quindi, prevedere l’esecuzione di regolari backup del database, preferibilmente su più siti al fine di garantire una protezione da eventuali perdite di dati.

 

Troubleshooting

Il troubleshooting è un’abilità che si traduce nella capacità di identificare, analizzare e risolvere i problemi i quali possono sorgere ne corso dello sviluppo di una determinata applicazione.

 

Gli sviluppatori di app si trovano spesso a dover affrontare una serie di problematiche, che possono variare da errori di codice a problemi di performance. Il troubleshooting richiede un approccio metodico con l’obiettivo di individuare la causa del problema, testare le possibili soluzioni e implementare la relativa correzione.

 

Un buon sviluppatore di app dovrebbe essere capace di leggere e comprendere i messaggi di errore, utilizzare gli strumenti di debug e tracciare il flusso di esecuzione del codice. Dovrebbe anche essere in grado di riprodurre l’errore, un passo fondamentale al fine di comprenderne le cause.

 

Inoltre, il troubleshooting richiede una buona comprensione delle architetture delle app e dei sistemi operativi su cui esse sono in funzione. Questo aiuta a capire come il codice interagisce con il sistema e può aiutare a identificare da dove potrebbe sorgere un problema.

 

Debugging e Test

Il debugging e i test rappresentano anch’esse due competenze chiave per diventare uno sviluppatore di app. Entrambe queste abilità sono, infatti, cruciali per garantire che un’applicazione funzioni come previsto e offra un’esperienza utente di alta qualità.

 

Il debugging costituisce il processo di individuazione e correzione degli errori o dei “bug” presenti nel codice di un’applicazione. Ciò può includere l’uso di strumenti di debug, come quelli forniti da Android Studio, al fine di impostare i punti di interruzione nel codice, esaminare lo stato delle variabili e tracciare l’esecuzione del programma. Inoltre, gli sviluppatori devono essere in grado di leggere e comprendere i messaggi di errore, oltre che di utilizzare i log come strumento di debugging.

 

I test, d’altra parte, sono il processo di verifica al fine di controllare che l’applicazione soddisfi i requisiti previsti e funzioni correttamente in vari scenari. Questo può includere una serie di tecniche di test, come i test unitari, i test di integrazione e i test di sistema.

 

Data Analysis

La data analysis implica la capacità di raccogliere, analizzare e interpretare dati, i quali possono quindi essere utilizzati per migliorare la funzionalità e l’usabilità di un’app.

 

Gli sviluppatori devono avere competenze solide in gestione dei dati, analisi statistica, visualizzazione dei dati e conoscenza del dominio aziendale. La gestione dei dati riguarda l’organizzazione, lo stoccaggio e il recupero dei dati utilizzati dall’applicazione.

 

L‘analisi statistica aiuta a decifrare i trend e i modelli nei dati, mentre la visualizzazione dei dati facilita la presentazione di questi risultati in un formato facilmente comprensibile dalla maggior parte degli utenti.

 

Un’altra competenza fondamentale è rappresentata dalla capacità di rilevare schemi e fare connessioni. Questo può includere l’osservazione e l’interpretazione dei dati, l’integrazione di nuove informazioni e la scelta tra molteplici opzioni.

 

Basi di UX e UI

UX (User Experience) si riferisce all’esperienza complessiva dell’utente mentre interagisce con un’applicazione o un sito web. Ciò include come l’utente si sente mentre utilizza l’app, quanto è facile per lui fare uso dell’applicazione e quanto l’app risponde alle sue esigenze. Come sviluppatore di app, è importante capire come progettare un’esperienza utente che sia il più intuitiva, piacevole ed efficace possibile.

 

D’altro canto, UI (User Interface) riguarda, invece, l’aspetto e il layout dell’app. Ciò include elementi come i colori, i tipi di carattere, i pulsanti, le icone e tutti gli elementi visivi che l’utente utilizza per interagire con l’applicazione. Un buon design dell’interfaccia utente dovrebbe essere visivamente piacevole e facile da navigare.

 

Per padroneggiare queste competenze, gli sviluppatori di app devono comprendere i principi di base del design, come l’equilibrio, il contrasto e l’allineamento, e devono anche essere in grado di utilizzare strumenti di design come Adobe XD o Sketch.

 

Capacità di Lavorare in Team

Nell’ambiente di lavoro moderno, lo sviluppo di applicazioni non è un’attività solitaria, ma è un processo collaborativo che coinvolge molteplici ruoli e competenze.

 

Gli sviluppatori di app devono, quindi, essere in grado di comunicare efficacemente con i colleghi, comprendere e rispettare le opinioni altrui, e contribuire in modo costruttivo al team. Devono anche essere in grado di gestire i conflitti in modo produttivo e mantenere un atteggiamento positivo anche durante le situazioni più stressanti.

 

Lavorare in team richiede, in aggiunta, flessibilità: gli sviluppatori di app devono essere pronti ad adattarsi a nuove idee, tecnologie e metodi di lavoro. Devono essere aperti al feedback e disposti a modificare il loro prodotto in base alle esigenze specifiche del progetto.

 

Per sviluppare queste abilità, si può considerare l’idea di seguire un corso specifico sull’argomento. Il nostro Corso Online sul Lavoro di Squadra, ad esempio, è un’ottima risorsa per imparare le dinamiche del lavoro di squadra, la gestione dei conflitti e le tecniche di comunicazione efficace.

 

Lo Stipendio di uno Sviluppatore di App: Quanto Guadagna?

Lo stipendio di uno sviluppatore di app può variare notevolmente in base a fattori come l’esperienza, le competenze e la posizione geografica. In Italia, lo stipendio medio per uno sviluppatore di app è di circa € 26 750 all’anno, che si traduce in circa € 13.72 all’ora.

 

Per coloro che hanno appena iniziato la loro carriera nel campo dello sviluppo di app, possono aspettarsi di percepire uno stipendio di circa € 22 750 all’anno. Questo riflette il fatto che gli sviluppatori alle prime armi potrebbero non avere ancora le competenze o l’esperienza necessarie per la realizzazione di progetti più complessi o per l’assunzione di responsabilità di leadership.

 

D’altra parte, gli sviluppatori di app con più esperienza possono guadagnare fino a circa € 32 000 all’anno. Questo più alto livello di remunerazione riflette il valore aggiunto che questi professionisti esperti portano alle loro organizzazioni, come la capacità di gestire progetti complessi, guidare team di sviluppo e contribuire alla strategia tecnologica.

   

Come Diventare un App Developer in 5 Step e Trovare Lavoro

Analizziamo ora quali sono i possibili step da intraprendere per diventare uno sviluppatore di app e trovare lavoro all’interno di questo ambito.

 

1 – Impara le Basi della Programmazione

Il primo passo fondamentale per diventare uno sviluppatore di app consiste nell’imparare le basi della programmazione. Questo include la comprensione dei concetti fondamentali come variabili, cicli, funzioni e strutture di controllo.

 

Inoltre, è importante scegliere un linguaggio di programmazione con cui iniziare. Molti esperti suggeriscono Python come un ottimo punto di partenza per i principianti grazie alla sua sintassi pulita e intuitiva. Tuttavia, linguaggi come JavaScript, PHP, Ruby sono anch’essi altrettanto validi e ampiamente utilizzati nell’ambito dello sviluppo di app.

 

2 – Decidi in Cosa Specializzarti: Sviluppo iOS, Android, Wep App o Windows?

Dopo aver acquisito una solida comprensione delle basi della programmazione, il prossimo passo è decidere in quale area dello sviluppo di app desideri specializzarti. Le opzioni più comuni sono iOS, Android, sviluppo di Web App o Windows:

 
  • Sviluppo iOS: Se vuoi creare app per iPhone, iPad e altri dispositivi Apple, dovresti concentrarti sullo sviluppo iOS. Questo ambito richiede la conoscenza di linguaggi come Swift od Objective-C e l’uso di strumenti come Xcode.
  • Sviluppo Android: Se preferisci lavorare su app per dispositivi Android, dovresti imparare Java o C/C++. Android Studio è, inoltre, l’IDE (Integrated Development Environment) ufficiale per lo sviluppo di app Android.
  • Sviluppo Web App: Le Web App sono applicazioni web che funzionano su qualsiasi dispositivo tramite un browser web. Per questo tipo di sviluppo, dovresti familiarizzare con HTML, CSS, JavaScript e potenzialmente con framework come React o Angular.
  • Sviluppo Windows: Se sei interessato a creare app per dispositivi Windows, dovresti imparare C# e utilizzare Visual Studio come ambiente di sviluppo.
 

La scelta della specializzazione dipende dalle tue preferenze personali e professionali, dal mercato del lavoro nella tua area e dalla domanda di specifiche competenze. Ricorda che non importa quale percorso scegli, l’apprendimento continuo e l’aggiornamento delle tue competenze saranno sempre fondamentali nel campo dello sviluppo di applicazioni.

 

3 – Fai Esperienza: Crea una Tua App o Lavora su un Progetto Open Source

Una volta che hai deciso la tua specializzazione e acquisito le competenze tecniche necessarie, è il momento di mettere in pratica quello che hai appreso.

 

Sviluppare la tua app da zero può sembrare un’impresa impegnativa, ma ciò rappresenta uno dei modi migliori per imparare. Non solo metterai in pratica le tue abilità di programmazione, ma ti confronterai anche con le sfide reali dello sviluppo, come la progettazione dell’interfaccia utente, la gestione dei dati e la risoluzione dei bug. Inoltre, avere un’app nel tuo portfolio può dimostrare ai potenziali datori di lavoro che sei in grado di portare a termine un progetto.

 

Un’altra ottima opzione per guadagnare esperienza è quella di contribuire a un progetto open source. Questo ti permetterà di lavorare su un progetto reale, collaborare con altri sviluppatori e apprendere le best practice del settore. Puoi trovare progetti open source su piattaforme come GitHub.

 

Ricorda, l’obiettivo è costruire un portfolio solido che mostri le tue competenze e la tua esperienza. Non importa quanto piccolo o grande sia il progetto, ogni esperienza conta quando si tratta di diventare uno sviluppatore di app professionista.

 

4 – Crea un Portfolio

Un portfolio è uno strumento fondamentale nel tuo percorso per diventare uno sviluppatore di app di successo. Si tratta di una raccolta di lavori che evidenziano le tue competenze, la tua esperienza e il tuo talento.

 

Vediamo, quindi, alcuni consigli su come creare un portfolio efficace:

 
  • Scegli attentamente i lavori da includere nel tuo portfolio. Questi dovrebbero rappresentare il meglio delle tue capacità tecniche e creative. Puoi includere progetti personali, lavori realizzati per clienti o contributi a progetti open source.
  • Per ogni progetto, fornisci una breve descrizione del problema che hai risolto, delle sfide affrontate e delle soluzioni implementate. Questo ti permetterà di mostrare non solo le tue competenze tecniche, ma anche le tue capacità di problem solving e di pensiero critico.
  • Il tuo portfolio dovrebbe essere presentato in modo professionale e dovrebbe essere facile da navigare. Assicurati, quindi, che sia visivamente attraente, con immagini di alta qualità dei tuoi lavori e testi chiari e concisi.
  • Mantieni il tuo portfolio aggiornato con i tuoi ultimi lavori e competenze acquisite. Questo dimostrerà la tua dedizione all’apprendimento continuo e al miglioramento delle tue competenze.
 

Ricorda, il tuo portfolio è la tua vetrina personale: si tratta dell’opportunità di mostrare ciò che sei capace di fare e di distinguerti dagli altri sviluppatori di app.

 

5 – Continua a Formarti e Mantieniti Aggiornato Seguendo Nuovi Corsi

Il campo dell’informatica e dello sviluppo di app è in costante evoluzione. Per rimanere competitivi, è, quindi, fondamentale continuare a formarsi e mantenersi aggiornati sulle ultime tecnologie e tendenze. Questo non solo migliorerà le tue competenze, ma arricchirà anche il tuo CV, rendendoti più attraente per i potenziali datori di lavoro.

 

Una delle migliori risorse per l’apprendimento continuo sono i corsi online. Ad esempio, Alteredu offre una vasta gamma di Corsi Online di Programmazione che coprono vari aspetti della programmazione web. Questi percorsi formativi sono progettati per aiutarti a sviluppare competenze specifiche e a mantenerti al passo con le ultime tendenze nel campo della programmazione.

   

Inoltre, non limitarti solo all’apprendimento tecnico. Ricerca anche corsi che ti aiuteranno a sviluppare soft skills, come la gestione del tempo, la comunicazione e il problem solving.

 

FAQ sul Come Diventare uno Sviluppatore di App

Vediamo ora alcune domande frequenti che gli utenti si pongono spesso nel momento in cui cercano informazioni a riguardo di come diventare uno sviluppatore di app.

Quanto prende uno sviluppatore di app?

In Italia, lo stipendio medio per uno sviluppatore di app è di circa € 26.750 all’anno o circa € 13,72 all’ora. Le posizioni entry level in questo campo guadagnano circa € 22.750 all’anno, mentre i lavoratori più esperti possono arrivare fino a € 32.000 all’anno.

Cosa bisogna studiare per fare app?

Per sviluppare app, è necessario studiare linguaggi di programmazione come Java, C++ e Swift. Per le app Android, si utilizza spesso Java e C/C++. Inoltre, è utile comprendere come funziona l’ambiente di sviluppo delle app.

Chi può creare un app?

Chiunque abbia competenze in programmazione e una comprensione del sistema operativo per il quale desidera sviluppare (come iOS o Android) può creare un’app.

Quanto tempo ci vuole per diventare sviluppatore?

Il tempo necessario per diventare uno sviluppatore può variare in base a diversi fattori, ma in genere ci vogliono circa 3-4 anni per ottenere un titolo di laurea in informatica. Tuttavia, molti sviluppatori apprendono le proprie competenze di sviluppo attraverso corsi online o bootcamp di programmazione, i quali possono richiedere da alcuni mesi fino a un anno.

Cosa studiare per diventare sviluppatore?

Per diventare uno sviluppatore, dovresti studiare informatica o un campo correlato, imparando linguaggi di programmazione come Java, C++, Python, Swift, tra gli altri, e acquisendo competenze nell’ambito del problem solving, degli algoritmi e delle strutture dati.

Qual è la differenza tra programmatore e sviluppatore?

Un programmatore si concentra principalmente sulla scrittura e sul debug del codice. Uno sviluppatore, invece, è coinvolto in più aspetti del processo di sviluppo del software, compresa l’analisi dei requisiti, la progettazione del sistema, la scrittura del codice, il testing e la manutenzione.


Quale Certificazione Stai Cercando?

SCARICA IL DOSSIER DI ALTEREDU
SULLA SICUREZZA ANTINCENDIO

Non perdere gli ultimi aggiornamenti alla normativa in materia di sicurezza antincendio. Scarica il dossier compilando il modulo qui in basso:

SCARICA IL PAPER DI ALTEREDU SULLE NOVITA’ IN MATERIA DI SICUREZZA!

Non perdere gli ultimi aggiornamenti in materia sicurezza nei luoghi di lavoro. Per farlo, ti basta compilare il modulo qui in basso