Nessun prodotto nel carrello.
Subtotale:
Come Diventare Operatore CAF e Patronato

Cosa trovi in questo articolo

In molti si chiedono come diventare operatore CAF e patronato. Si tratta di un lavoro molto interessante e stimolante, che vale la pena conoscere più da vicino, cercando di capire come accedere alla professione e quali sono i corsi da seguire.

 

Diventare operatore CAF significa avere delle competenze ben specifiche e di certo non ci si può improvvisare. Ecco tutto quello che si deve fare per entrare a far parte del mondo di CAF e Patronati.

 

Il lavoro dell’Operatore CAF: di cosa si occupa?

La prima cosa da capire è di cosa si occupa l’operatore CAF. Questa figura professionale deve avere delle competenze decisamente trasversali, che andremo ad elencare così da chiarire le idee a chi ambisce a questa posizione.

 

Possiamo dire che l’operatore CAF si occupa di fornire l’assistenza fiscale a dipendenti e pensionati. Si tratta di una figura che offre un servizio fiscale alle persone fisiche, andando a interfacciarsi con l’amministrazione finanziaria nel suo complesso.

 

Solitamente ci sono alcuni servizi più richiesti degli altri. Al momento i CAF vengono consultati soprattutto per la dichiarazione del modello 730, per le dichiarazioni fiscali in generale, per i modelli RED, per i modelli ISEE e ISEU, per l’invio telematico di alcuni modelli e così via.

 

Attualmente questa figura è decisamente molto richiesta ed è per questo motivo che moltissime persone aspirano a fare proprio questo mestiere.

 

Soprattutto grazie alla digitalizzazione della burocrazia sempre più spesso si deve far ricorso a questo tipo di intermediario. Un operatore CAF, infatti, andrà ad aiutare nella compilazione di moduli e documenti e aiuterà a ricevere delle agevolazioni fiscali. Un vero vantaggio per famiglie e lavoratori che, altrimenti, potrebbero commettere degli errori.

 

Si deve sottolineare, però, che questo è un mestiere in continua evoluzione poiché ogni anno ci sono moltissime novità dal punto di vista fiscale. Ecco, quindi, che l’operatore dovrà sempre essere formato e al passo con i tempi.

 

Come Diventare Operatore CAF e Patronato

L’operatore CAF si occupa di fornire l’assistenza fiscale a dipendenti e pensionati. Si tratta di una figura che offre un servizio fiscale alle persone fisiche, andando a interfacciarsi con l’amministrazione finanziaria nel suo complesso

 

Che cos’è un CAF (Centro di Assistenza Fiscale) e le differenze con Sindacato e Patronato

A questo punto non resta che capire che cos’è un CAF. Si tratta di un Centro di Assistenza Fiscale e, nello specifico, si tratta di organizzazioni alle quali ci si rivolge per ottenere assistenza fiscale.

 

Possiamo rivolgersi ai CAF sia i lavoratori che i datori di lavoro e di solito lo fanno per la dichiarazione dei redditi, ma non solo. I CAF hanno la possibilità di offrire ai loro utenti un ampio ventaglio di servizi.

 

A questo punto è interessante capire la differenza tra CAF e sindacato e la differenza tra CAF e patronato.

 

Per capire le differenze è utile introdurre i concetti di sindacato e patronato.

 

Che cos’è un patronato? Si tratta di un ente riconosciuto dal Ministero del Lavoro che ha come obiettivo quello di fornire assistenza gratuita sulle pratiche previdenziali e pensionistiche.

 

I patronati sono presenti su tutto il territorio nazionale, così da venire incontro alle esigenze di tutti i lavoratori.

 

Possiamo dire che, nello specifico, il ruolo del patronato è quello di gestire le pratiche pensionistiche di tutti i tipi ma anche le richieste di disoccupazione, le richieste di assistenza in caso di lavoratori extracomunitari, le richieste di reddito di cittadinanza. Inoltre, da qualche anno a questa parte,  i patronati possono presentare la richiesta per gli assegni familiari. La richiesta ormai è solo telematica e molte famiglie si rivolgono ai patronati per farlo.

 

Ricordiamo che il patronato svolge il suo ruolo in parte gratuitamente ma offre anche dei servizi a pagamento.

 

Il sindacato, invece, è un’associazione prevista dal Codice Civile che si richiama alla nostra Costituzione, che riconosce il diritto di costituire associazioni sindacali.

 

Questo tipo di associazione è fondamentale per i lavoratori, poiché sono chiamate a sedersi ai tavoli di contrattazione per i CCNL. Per aderire al sindacato serve dare la propria adesione.

 

Alcuni servizi dei sindacati sono gratuiti e altri a pagamento.

 

Come si intuisce tra CAF, patronati e sindacati ci sono alcune differenze, poiché queste organizzazioni si interessano di aspetti differenti della vita del lavoratore.

 

Come Diventare Operatore CAF e Patronato

Il ruolo del patronato è quello di gestire le pratiche pensionistiche di tutti i tipi ma anche le richieste di disoccupazione, le richieste di assistenza in caso di lavoratori extracomunitari, le richieste di reddito di cittadinanza

 

Le mansioni dell’operatore CAF e del patronato nello specifico

Volendo riassumere le mansioni dell’operatore CAF possiamo dire che quest’ultimo ha il compito di aiutare i lavoratori e i cittadini a capire e compilare tutte le pratiche per gli adempimenti fiscali.

 

Nello specifico, possiamo dire che l’operatore CAF provvede a dare un utile supporto per compilare e inviare documenti come modelli ISEE, modelli 730, Red e le dichiarazioni fiscali in generale.

 

Le mansioni di un operatore di patronato sono, invece, differenti. Possiamo dire che quest’ultimo si occupa di pratiche pensionistiche, richieste e rinnovi di permessi di soggiorno, pratiche per il ricongiungimento familiare, pratiche per infortuni sul lavoro, malattie e danno biologico.

 

Non solo. Si occupa anche dei servizi a pagamento del patronato, che sono molteplici. Si va dalle richieste per gli assegni familiari alle richieste online di Certificazione Unica, dalle richieste per bonus e sussidi alle dimissioni online per pensionati e alle richieste di riconoscimento handicap grave legge 104.

 

Lo stipendio medio di un operatore CAF in Italia

Per quel che concerne lo stipendio medio di questi operatori dobbiamo ricordare che sia l’operatore CAF che quello di patronato rientrano nella categoria operatori fiscali.

 

Lo stipendio medio di un operatore fiscale in Italia è di 1.080 € al mese, anche se si devono fare delle distinzioni.

 

Innanzitutto si deve capire se la figura professionale è dipendente o lavora come libero professionista. Gli stipendi possono essere più alti o più bassi a seconda di questo dettaglio.

 

Per chi lavora in un patronato lo stipendio si aggira attorno ai 1.130 € al mese.

 

Come diventare un operatore fiscale

Un operatore fiscale ha delle competenze trasversali che spaziano dal settore fiscale e contabile al settore tributario.

 

Questo perché i suoi compiti prevedono di approcciare imposte, tributi, dichiarazioni, bilanci e così via.

 

Per questo motivo se ci si chiede come diventare un operatore fiscale è utile sapere che è necessario avere o un diploma di ragioneria o una laurea in materie economiche e giuridiche.

 

Viene richiesta la propensione al contatto con il pubblico oltre alla conoscenza tecnica che è sempre fondamentale.

 

Non solo. Si deve avere conoscenza dell’uso del PC perché spesso ci si andrà a interfacciare con dei programmi specifici.

 

I requisiti per diventare operatore CAF

Come detto, per diventare operatore CAF viene richiesto:

 
  • diploma di ragioneria o laurea in settore giuridico/economico
  • conoscenza del settore tributario e fiscale
  • conoscenza del PC
  • propensione al contatto con il pubblico
 

La formazione necessaria e i corsi per operatore caf

Dato che si necessita di una formazione ben specifica è necessario sapere che esistono anche dei corsi di specializzazione online per operatore CAF e patronato come quelli offerti da Alteredu. Si tratta di percorsi altamente professionalizzanti, in grado di indirizzare chi lo desidera verso il lavoro dei propri sogni.

 

In questi corsi si imparerà tutto il necessario per riuscire a svolgere al meglio un lavoro importante come quello dell’operatore fiscale.

 

Gli sbocchi lavorativi

Chi segue questi corsi potrà essere impiegato in CAF e patronati, riuscendo a ottenere la posizione lavorativa di proprio interesse.

 

Non solo. Si otterranno le competenze necessarie per lavorare in associazioni di categoria, in società di consulenza fiscale e così via.