19 votes, average: 5,00 out of 519 votes, average: 5,00 out of 519 votes, average: 5,00 out of 519 votes, average: 5,00 out of 519 votes, average: 5,00 out of 5 (19 valutazioni, media: 5,00 su 5)
You need to be a registered member to rate this.
Loading...
Tipologia: Corso Online
Moduli: 8
ORE: 34
Crediti Rilasciati: 34
Costo: € 166
PROMO ATTIVA. Disponibilità limitata

Corso Online di Gestione Rifiuti e Materiali Pericolosi

€ 166
PROMO ATTIVA. Disponibilità limitata
Tipologia: Corso Online
Moduli: 8
ORE: 34
Crediti Rilasciati: 34

Indice contenuti scheda

Descrizione del Corso Online di Gestione Rifiuti e Materiali Pericolosi

Il Corso Online di Gestione Rifiuti e Materiali Pericolosi è necessario alla formazione di responsabili e addetti circa la corretta gestione amministrativa ed operativa dei rifiuti, le relative prassi e documentazioni utili.
 

Una gestione dei rifiuti a norma ed efficiente ha bisogno di una formazione approfondita e aggiornata, non solo per evitare le pesanti conseguenze in termini di sanzioni e responsabilità previste nel settore, ma soprattutto per cogliere le opportunità di una disciplina in continuo aggiornamento ed evoluzione.
 

I responsabili e gli addetti devono essere preparati su tutte le norme riguardanti il settore e soprattutto devono avere una vera e propria competenza nella loro applicazione pratica, anche alla luce del recepimento delle Direttive Circular Economy.
 

Nonostante l’emergenza sanitaria causata dal Covid-19 che ha colpito il Paese, oltre 200 mila addetti operano in questo ambito e sono in costante crescita. Ad essi, inoltre, andrebbero aggiunti i dipendenti di tutte le imprese che gestiscono rifiuti come loro attività secondaria.
 

Proprio per questo motivo, il corso online sulla gestione dei rifiuti prevede un percorso intensamente specializzato, finalizzato a formare responsabili e addetti in grado di affrontare senza problemi le sfide offerte da questa attività.
 

Il programma del corso ricalca pedissequamente il programma del corso previsto dal Ministero della Difesa per assolvere gli obblighi dei dipendenti che si occupano di smaltimenti rifiuti.
 

 

Obiettivi del Corso di Gestione di Rifiuti e Materiali Pericolosi

L’obiettivo principale del corso è fornire a tutto il personale che usa, maneggia e gestisce materiali e sostanze pericolose, le conoscenze necessarie per una corretta gestione di tali materiali.
 

Il partecipante, al termine del corso, avrà appreso le pratiche di gestione operativa relative ai rifiuti, di stoccaggio provvisorio, messa in riserva e deposito temporaneo, inoltre sarà in grado di distinguere e gestire i rifiuti pericolosi e non pericolosi, attribuendo il codice CER e la destinazione finale a recupero o smaltimento, della raccolta differenziata.
 

Saprà anche quali e dove apporre i vari i segnali di pericolo e saprà compilare il registro di carico/scarico e il formulario di identificazione (FIR).

Destinatari del Corso di Gestione di Materiali e Rifiuti Pericolosi Online

Il corso sulla gestione di materiali e rifiuti pericolosi è rivolto a:

  • Responsabili e Addetti dei Servizi Prevenzione e Protezione;
  • Ufficiali, Sottufficiali e Personale Civile che opera nell’ambito delle attività collegate alla gestione dei materiali e rifiuti pericolosi.

Programma del Corso di Gestione Materiali e Rifiuti Pericolosi

Il programma del corso ricalca pedissequamente il programma del corso previsto dal Ministero della Difesa per assolvere gli obblighi dei dipendenti che si occupano di smaltimenti rifiuti.
 

Il corso è organizzato in 8 macro moduli formativi e prevede l’erogazione degli argomenti attraverso videolezioni e slide.
 

Il programma del corso è il seguente:

  • MODULO 1
    Presa di coscienza ambientale – Stoccaggio e compatibilità. Luoghi di lavoro con presenza materiali nocivi (D.Lgs. 81/08 Allegato IV) e regole di comportamento – Cenni sulle problematiche connesse alla gestione degli incendi – Normativa ed utilizzo DPI necessari per esposizione ad agenti chimici Cenni sul trasporto delle merci pericolose. Gestione delle emergenze – Esempio di procedura. Aspetti normativi, classificazione ed etichettatura delle sostanze pericolose (ai sensi della direttiva 67/548/CEE e del Regolamento 1272/2008).
  • MODULO 2
    Principali caratteristiche chimico-fisiche delle sostanze/preparati pericolosi – Valori limite di soglia degli agenti chimici negli ambienti di lavoro (TLV, TWA, STEL, ecc.) – Schede di sicurezza (fonti normative, spiegazione delle varie voci, approfondimenti con alcune schede di sicurezza di sostanze di uso comune). D.Lgs. 81/08. Valutazione del rischio chimico attraverso l’utilizzo di algoritmi. Esercitazione.
  • MODULO 3
    D. Lgs.152/06 Parte IV, D. Lgs. 205/2010. Individuazione e gestione dei rifiuti provenienti da sistemi d’arma, mezzi e materiali della Difesa (D.M. 6 marzo 2008 e D.M. 22 ottobre 2009. Applicazione del SISTRI nell’ambito dell’A.D. Catalogo europeo dei rifiuti e codice CER: esercitazione pratica sulla scelta dei codici CER relativa ad alcuni rifiuti tipici prodotti in ambito Difesa. Classificazione dei rifiuti.
  • MODULO 4
    Elementi di tossicologia. Cancerogenesi. Cenni sugli aspetti tecnici della sorveglianza sanitaria. Cenni di radiologia. Uso dei DPI. Documentazione per la gestione dei rifiuti.
    Caratteristiche di un deposito temporaneo. Lo STANG 2510 e la gestione dei rifiuti in OFCN. Rifiuti con particolari modalità di raccolta. Consorzi.
  • MODULO 5
    Esame della normativa relativa ai rischi da agenti cancerogeni e mutageni: amianto e radon. Principali azioni di tutela.
  • MODULO 6
    I delitti ambientali. La legge n. 68 del 2015 e le principali novità; I nuovi eco delitti, breve sintesi; Giurisprudenza di legittimità.
  • MODULO 7
    D.lgs.231/2001. I reati presupposto nell’ambito dei delitti ambientali; I principali attori del Modello Organizzativo 231/01 nell’ambito della gestione ambientale; L’integrazione del modello di organizzazione e controllo previsto dal D. Lgs. 231/01; La certificazione e il suo effettivo valore esimente in caso di processo penale: pro e contro; Il supporto della ISO14001 alla certificazione del Modello Organizzativo 231/01.
  • MODULO 8
    Comunicazione rifiuti semplificata; Compilazione Registro Carico Scarico; Come compilare il Registro Carico Scarico rifiuti; Cos’è il MUD; MUD 2023; Il sistema di tracciabilità cartaceo; Raccolta, classificazione e smaltimento dei rifiuti; La gestione operativa dei rifiuti nelle imprese; Gestione rifiuti da costruzione e demolizione; La gestione dei rifiuti speciali; Nuovo Regolamento sulla preparazione per riutillizzo rifiuti in forma semplificata.
 

Porta la scheda corso sempre con te, Scaricala in PDF!

Modalità di Svolgimento

Il corso sulla gestione di materiali e rifiuti pericolosi è svolto interamente online, in modalità e-learning. Il materiale didattico utile durante lo svolgimento del corso è a disposizione del lavoratore in modo gratuito.

Esame Finale, Attestato del Corso e CFP non formali

Al termine del Corso Online di Gestione Rifiuti, se acquisterai anche la Certificazione delle Competenze ti saranno inviate le credenziali per effettuare il test finale online, che dovrà essere concluso entro 7 giorni dall’invio delle medesime. L’esame si compone di 30 domande a risposta multipla e si può ripetere 2 volte.
 Sia il primo che l’eventuale secondo tentativo dovranno essere conclusi in 45 minuti. Il test finale si intende superato se si risponde correttamente ad almeno l’80% delle domande (24 domande su 30).
 

Una volta che avrai superato il test finale ti sarà rilasciata la Certificazione delle Competenze, attestante che il professionista o l’individuo, con la fruizione del corso, si è dimostrato in possesso delle conoscenze, abilità e attributi personali richieste.
 

Inoltre, sarà rilasciato l’Open Badge, ovvero un’immagine che contiene metadati che validano la competenza acquisita dal corsista. Nell’Open Badge sono riportati i seguenti dati: nome e cognome del corsista, data di rilascio, titolo certificato e programma. L’Open Badge è utile per condividere la competenza acquisita sul Linkedin e sugli altri Social.
 

La Certificazione assicura il rilascio di Crediti Formativi Professionali (CFP) non formali (1 ora di partecipazione equivale a 1 CFP maturato) che, a loro insindacabile giudizio, possono essere riconosciuti dagli Ordini Professionali (avvocati, commercialisti, ingegneri, etc) fino a 15 CFP, come formazione non formale (ad esempio: l’Ordine degli Ingegneri di Bologna e l’Ordine degli Ingegneri di Agrigento stabiliscono che “Se il corso non è organizzato dagli Ordini Territoriali o dagli altri soggetti abilitati dall’Ordine, sono riconoscibili solo i CFP per aggiornamento “informale”, che hanno il limite di 15 CFP/anno”).
 

Si evidenzia che i CFP, che sono necessari per assolvere l’obbligo di formazione professionale continua, per essere eventualmente riconosciuti dagli Ordini Professionali, devono essere rilasciati relativamente a corsi di formazione (di base oppure di aggiornamento) che riguardano strettamente le materie e gli argomenti della professione che viene svolta.
 

   

Perché scegliere i nostri corsi?

Alteredu è un’azienda Certificata UNI EN ISO 9001:2015 per l’attività di “Progettazione ed Erogazione di Corsi di Formazione Professionale– EA37, che garantisce quindi percorsi di formazione di alta qualità, fortemente qualificanti ed in grado di rispondere alle esigenze dei clienti nel rispetto del Sistema di Gestione per la Qualità.
 Alteredu è inoltre Ente Provider accreditato da Ente di Parte Terza per il rilascio della Certificazione delle Competenze sul corso e relativi CFP-Crediti Formativi Professionali non formali, nonchè della Certificazione Professionale alla Persona, per l’accrescimento e l’approfondimento delle competenze in vari ambiti professionali.
 

Tutti i corsi di Alteredu sono svolti da docenti altamente qualificati (professionisti di settore, docenti con consolidata esperienza di formazione, docenti universitari).
 

Arricchisci il tuo Curriculum con gli Attestati riconosciuti rilasciati da Alteredu!
 

Le testimonianze di chi ha frequentato i nostri corsi online

Per noi di Alteredu la soddisfazione dei nostri clienti è fondamentale, per questo offriamo esclusivamente corsi certificati creati da esperti del settore per fornire competenze e certificazioni in modo da essere altamente competitivi sul mercato del lavoro.
 Leggi le testimonianze di chi ha già seguito i nostri corsi.

Testimonianze corsi dattilografia online alteredu
testimonianza corso dattilografia online 2
testimonianza corso online alteredu
testimonianza corso online alteredu

banner-loghi-certificazioni-alteredu


 

FAQ sul Corso Online di Gestione Rifiuti e Materiali Pericolosi

Quali sono i destinatari del Corso di Gestione di Materiali e Rifiuti Pericolosi Online?

Il corso sulla gestione di materiali e rifiuti pericolosi è rivolto a responsabili e addetti dei Servizi Prevenzione e Protezione, ufficiali, sottufficiali e personale civile che opera nell’ambito delle attività collegate alla gestione dei materiali e rifiuti pericolosi.

 

Qual è l’obiettivo principale del Corso di Gestione di Rifiuti e Materiali Pericolosi?

L’obiettivo principale del corso è fornire a tutto il personale che usa, maneggia e gestisce materiali e sostanze pericolose, le conoscenze necessarie per una corretta gestione di tali materiali.

 

In quanti macro moduli è organizzato il Corso Online di Gestione Rifiuti e Materiali Pericolosi?

Il corso online sulla gestione di materiali e rifiuti pericolosi è organizzato in 7 macro moduli formativi.

 

Quali sono le conoscenze che il partecipante acquisirà al termine del corso di Gestione di Rifiuti e Materiali Pericolosi?

Il partecipante, al termine del corso, avrà appreso procedure e pratiche per:

  • gestione operativa relative ai rifiuti,
  • stoccaggio provvisorio,
  • messa in riserva e deposito temporaneo,
  • distinzione e gestione rifiuti pericolosi e non pericolosi,
  • attribuzione corretta del codice CER,
  • la destinazione finale a recupero o smaltimento della raccolta differenziata
  • apporre i vari i segnali di pericolo,
  • compilazione il registro di carico/scarico e il formulario di identificazione (FIR).