15 votes, average: 5,00 out of 515 votes, average: 5,00 out of 515 votes, average: 5,00 out of 515 votes, average: 5,00 out of 515 votes, average: 5,00 out of 5 (15 valutazioni, media: 5,00 su 5)
You need to be a registered member to rate this.
Loading...
Tipologia: Corso Online
Moduli: 34
ORE: 6
Crediti Rilasciati:
Costo: € 57
USA START30 ED OTTIENI 30% DI SCONTO SUBITO!

Corso Online su Trattamenti Illeciti e Tutela dai Dark Pattern

€ 57
USA START30 ED OTTIENI 30% DI SCONTO SUBITO!
Tipologia: Corso Online
Moduli: 34
ORE: 6
Crediti Rilasciati:

Indice contenuti scheda

Presentazione del Corso Online su Trattamenti Illeciti e Tutela dai Dark Pattern

Il Corso Online su Trattamenti Illeciti e Tutela dai Dark Pattern vuole formare il corsista su una serie di pericoli non solo del web, ma anche del telemarketing in generale.
 

I “percorsi oscuri” vengono utilizzati per spingere gli utenti a compiere determinate azioni, come fornire il consenso al trattamento dei propri dati personali, cosa che molto probabilmente non farebbero se informati sulle vere finalità di determinate comunicazioni.
 

Con questo corso dunque diventa più semplice riconoscere i trattamenti illeciti e imparare a difendersi, inoltre è sicuramente utile anche per chi lavora nel campo del marketing, del telemarketing o del teleselling, perché permette di apprendere quali sono i comportamenti da evitare in maniera assoluta.
 

È anche importante ricordare che una conoscenza approfondita dei Dark Pattern è fondamentale per chi si occupa di privacy, cyber-rischi o sicurezza aziendale, perché consente di ampliare le proprie conoscenze in questi settori su temi specifici e sempre più attuali.
 

 

Cosa sono i Dark Pattern?

Il Comitato europeo per la protezione dei dati (EDPB) ha prodotto una nuova versione delle “Linee Guida sui Dark pattern nelle interfacce delle piattaforme dei social media: come riconoscerli ed evitarli”, introducendo alcune novità rispetto alla prima edizione del documento.
 

I dark pattern sono delle modalità di design delle interfacce delle piattaforme social e dei siti volte ad indurre gli utenti ad assumere comportamenti e prendere decisioni in modo non pienamente consapevole, ad esempio facendo leva sulle emozioni della persona per spingerla a registrarsi ad un servizio.
 

Alcuni esempi? Avete in mente la X per chiudere un filmato pubblicitario resa trasparente, invisibile e in una posizione non convenzionale? Oppure prodotti correlati ad un acquisto che vengono inseriti in automatico nel carrello? Quelli sono escamotage per disorientare l’utente e portarlo a fare azioni non proprio consapevoli.
 

Per aiutare gli utenti a riconoscere ed evitare queste situazioni, l’EDPB ha aggiornato le sue Linee Guida, che già nel 2022 offrivano una serie di casi pratici per poter comprendere le modalità con cui sono costruite queste trappole destinate agli utenti di siti web e social network.
 

Tra le novità nella versione 2.0 del documento, si sottolinea come ad essere particolarmente vulnerabili a questo tipo di minacce siano i soggetti anziani e, più in generale, coloro che hanno difficoltà nell’utilizzo degli strumenti digitali; e si ricorda che, nel caso di cancellazione dell’account, il periodo in cui i dati sono conservati per permettere all’interessato di “cambiare idea” deve essere limitato e, per la sua durata, l’utente non deve essere continuamente spinto a riattivare l’account.
 

La gestione delle azioni di marketing è essenziale per le organizzazioni, tuttavia, in un mondo che offre soluzioni e strumenti sempre più performanti ed articolati, le attenzioni legate al complesso mondo delle comunicazioni con finalità di marketing devono crescere di conseguenza.
 

Non sono rari i casi di sanzioni legate alla non perfetta gestione di questi processi e risulta necessario confrontarsi, comprendere pienamente e governare anche il rapporto tra le parti in gioco: l’organizzazione che pone in essere le attività, i fornitori che li supportano, i soggetti che forniscono dati personali “liste”, etc.
 

Il Garante per la protezione dei dati personali ha approvato il 9 marzo 2023 il Codice di condotta per le attività di telemarketing e teleselling promosso da associazioni di committenti, call center, teleseller, list provider e associazioni di consumatori, con lo scopo di assicurare il rispetto della normativa privacy “dal contatto al contratto”.
 

Obiettivi del Corso Online di Tutela dai Dark Pattern

L’obiettivo del Corso Online di Tutela dai Dark Pattern è quello di dare un’informazione completa, sia per imparare a tutelarsi che per definire meglio le relazioni con il marketing e telemarketing.
   

Destinatari del Corso Online su Trattamenti Illeciti e Tutela dai Dark Pattern

Questo corso, utile per ogni tipo di utente e consumatore, e anche particolarmente indicato per:

  • personale apicale di committenti, call center, list provider e di tutti quei soggetti che, a vario titolo, raccolgono, gestiscono, trattano dati per finalità di telemarketing e teleselling o che offrono consulenza su tale ambito;
  • referenti privacy interni, DPO, Liberi Professionisti e Consulenti d’azienda impegnati in ambito privacy o che intendono intraprendere questa attività;
  • compliance Officer, Legali d’impresa;
  • neolaureati che intendono acquisire ulteriori competenze per aumentare le possibilità di accesso al mercato del lavoro

Perché Chi Lavora nel Campo del Marketing, della Privacy o della Sicurezza Informatica Deve Conoscere Dark Pattern e Trattamenti Illeciti

Chi lavora nel marketing è importante che conosca i cosiddetti dark pattern, in modo da prevenire un certo tipo di rischio per la reputazione dell’azienda e per salvaguardare la fiducia dei clienti. È importante essere coscienti che l’utilizzo di schemi di design ingannevoli può portare a reclami e azioni legali da parte degli utenti, che si sentono giustamente truffati o manipolati.
 

Anche nel campo della sicurezza informatica la conoscenza dei dark pattern e dei trattamenti illeciti è fondamentale, perché serve per proteggere gli utenti da minacce online, come ad esempio phishing e malware. Gli spammer, gli hacker o chi utilizza questi mezzi può utilizzarli per persuadere gli utenti a fornire informazioni sensibili, oppure a scaricare dei software dannosi, mettendo a rischio la sicurezza dei dati personali e dei sistemi.
 

La conoscenza dei “percorsi oscuri” dei trattamenti illeciti più diffusi sul web è importante non solo per gli utenti, ma anche per chi lavora in questo settore, perché aiuta a garantire la trasparenza e la legalità delle pratiche di marketing, senza dimenticare che il GDPR ha reso maggiormente responsabili tutte le aziende e gli per la sicurezza e la privacy degli utenti online.
 

 

Programma del Corso di Tutela dai Dark Pattern Online

  • Dark Pattern, come le aziende ingannano gli utenti
  • Dark Pattern e Privacy
  • Cos’è Il Fickle
  • Cos’è l’Hindering
  • Cos’è l’Overloading
  • Cos’è lo Skippinmg
  • Cos’è lo Stirring
  • Furto identità digitale
  • Dark Pattern quando l’interfaccia manipola e confonde
  • Che cos’è un broker di dati
  • Che cos’è il criptaggio dei dati
  • Come capire se hai subito una violazione
  • Condivisione online eccessiva
  • Cos’è un exploit
  • Cosa si intende per Catfishing
  • Cosa si intende per Sextortion
  • Cosa si intende per Spyware
  • Doxing
  • Gli hacker possono manomettere il mio telefono
  • Quali dati memorizza Google sui propri utenti
  • I Rischi della Rete
  • Le Truffe Online
  • Le Truffe Dei Pacchetti Turistici Ingannevoli
  • Telemarketing il Garante privacy approva il Codice di condotta
  • Che cos’è il cyberstalking
  • Telemarketing profilazione e classificazione dei dati
  • Infografica sul codice di condotta privacy sul telemarketing e teleselling
  • Bias cognitivi – GDPR e Dark pattern
  • Illecito uso di dati personali a fini di marketing
  • Approfondimento – Spazio cibernetico
  • Approfondimento – Codice di condotta per le attività di telemarketing e teleselling
  • Approfondimento – Deceptive design patterns in social media platform interfaces
  • Linee Guida sui Modelli di progettazione ingannevole
  • Linee Guida sui Deceptive Design Patterns

Porta la scheda corso sempre con te, Scaricala in PDF!

Modalità di Svolgimento

Il Corso su Tutela dai Dark Pattern e Trattamenti Illeciti ha una durata di 6 ore (test esclusi) ed è svolto completamente online, tramite piattaforma di E-Learning. Puoi seguire il corso in qualunque momento e in totale autonomia, da PC, Tablet o Smartphone.
 

Esame Finale, Attestato del Corso e CFP non formali

Al termine del Corso Online sui Dark Pattern, acquistando la Certificazione, ti saranno inviate le credenziali per effettuare il test finale online, che dovrà essere concluso entro 7 giorni dall’invio delle medesime.
 

L’esame si compone di 30 domande a risposta multipla e si può ripetere 2 volte: sia il primo che l’eventuale secondo tentativo dovranno essere conclusi in 45 minuti. Il test finale si intende superato se si risponde correttamente ad almeno l’80% delle domande (24 domande su 30).
 

Una volta che avrai superato il test finale ti sarà rilasciata la Certificazione delle Competenze, attestante che il professionista o l’individuo, con la fruizione del corso, si è dimostrato in possesso delle conoscenze, abilità e attributi personali richieste.
 

 

Inoltre, sarà rilasciato l’Open Badge, ovvero un’immagine che contiene metadati che validano la competenza acquisita dal corsista. Nell’Open Badge sono riportati i seguenti dati: nome e cognome del corsista, data di rilascio, titolo certificato e programma. L’Open Badge è utile per condividere la competenza acquisita sul Linkedin e sugli altri Social.
 

La Certificazione assicura il rilascio di crediti formativi professionali (CFP) non formali (1 ora di partecipazione equivale a 1 CFP maturato) che, a loro insindacabile giudizio, possono essere riconosciuti dagli Ordini Professionali (avvocati, commercialisti, ingegneri, etc) fino a 15 CFP, come formazione non formale (ad esempio: l’Ordine degli Ingegneri di Bologna e l’Ordine degli Ingegneri di Agrigento stabiliscono che “Se il corso non è organizzato dagli Ordini Territoriali o dagli altri soggetti abilitati dall’Ordine, sono riconoscibili solo i CFP per aggiornamento “informale”, che hanno il limite di 15 CFP/anno”).
 

Attenzione: si evidenzia che i CFP, che sono necessari per assolvere l’obbligo di formazione professionale continua, per essere eventualmente riconosciuti dagli Ordini Professionali, devono essere rilasciati relativamente a corsi di formazione (di base oppure di aggiornamento) che riguardano strettamente le materie e gli argomenti della professione che viene svolta.
 

 

Perché Scegliere i Nostri Corsi?

Alteredu è un’azienda Certificata UNI EN ISO 9001:2015 per l’attività di “Progettazione ed Erogazione di Corsi di Formazione Professionale– EA37, che garantisce quindi percorsi di formazione di alta qualità, fortemente qualificanti ed in grado di rispondere alle esigenze dei clienti nel rispetto del Sistema di Gestione per la Qualità.
 

Alteredu è inoltre Ente Provider accreditato da Ente di Parte Terza per il rilascio della Certificazione delle Competenze sul corso e relativi CFP (Crediti Formativi Professionali) non formali, nonché della Certificazione Professionale alla Persona, per l’accrescimento e l’approfondimento delle competenze in vari ambiti professionali.
 

Tutti i corsi di Alteredu sono svolti da docenti altamente qualificati (professionisti di settore, docenti con consolidata esperienza di formazione, docenti universitari).
 

Arricchisci il tuo Curriculum con gli Attestati riconosciuti rilasciati da Alteredu!
 

Le Testimonianze di Chi Ha Frequentato i Nostri Corsi Online

Per noi di Alteredu la soddisfazione dei nostri clienti è fondamentale, per questo offriamo esclusivamente corsi certificati creati da esperti del settore per fornire competenze e certificazioni in modo da essere altamente competitivi sul mercato del lavoro.
 

Leggi le testimonianze di chi ha già seguito i nostri corsi.

Testimonianze corsi dattilografia online alteredu
testimonianza corso dattilografia online 2
testimonianza corso online alteredu
testimonianza corso online alteredu

banner-loghi-certificazioni-alteredu

FAQ sul Corso Online su Trattamenti Illeciti e Tutela dai Dark Pattern

Cos’è un Dark Pattern?

Un Dark Pattern è uno schema di design che viene utilizzato per ingannare gli utenti e indurli a compiere azioni contro i loro interessi, come per esempio fornire dati sensibili.
Per imparare a difendersi potrebbe essere utile seguire e iscriversi al Corso Online sulla Tutela dai Dark Pattern di Alteredu.

 

Quali sono gli esempi comuni di Dark Pattern?

Esempi comuni di Dark Pattern includono la preselezione (pre-ticking) di opzioni indesiderate, le interruzioni (disruptive) del flusso di navigazione e la manipolazione (misdirection) del testo e dei colori.

 

Quali sono i rischi legati ai Dark Pattern?

I rischi per gli utenti e le aziende legati ai Dark Pattern includono:

  • la perdita di privacy e sicurezza dei dati,
  • la possibile esposizione a truffe online,
  • la diminuzione della fiducia degli utenti nel web e nei suoi servizi,
  • la diminuzione della fiducia degli utenti in un’azienda e nei suoi prodotti e/o servizi.

 

Quali sono le implicazioni legali dei Dark Pattern?

L’utilizzo di Dark Pattern può comportare azioni legali da parte degli utenti, nonché sanzioni amministrative da parte delle autorità di vigilanza.

Cosa sono i trattamenti illeciti?

I trattamenti illeciti sono pratiche illegali o scorrette in materia di privacy e protezione dei dati personali degli utenti.

 

Quali sono esempi comuni di trattamenti illeciti?

Esempi comuni di trattamenti illeciti includono:

  • la raccolta di dati senza consenso,
  • la condivisione di informazioni degli utenti con terze parti senza autorizzazione,
  • la conservazione di dati oltre il tempo necessario.

 

Quali sono le implicazioni legali dei trattamenti illeciti?

L’utilizzo di trattamenti illeciti può comportare sanzioni amministrative da parte delle autorità di vigilanza, nonché azioni legali da parte degli utenti per danni e riparazioni.