Nessun prodotto nel carrello.
Subtotale:
Assistenti Amministrativi nelle Scuole

Cosa trovi in questo articolo

Gli assistenti amministrativi nelle scuole sono delle figure professionali molto importanti poiché svolgono diverse funzioni.

 

Questa figura è presente anche in aziende, pubbliche e private, nelle imprese e anche negli enti sia pubblici che privati. Solitamente hanno ruoli organizzativi e questo vale anche per la scuola.

 

In questo specifico caso l’assistente amministrativo fa parte del personale ATA, ossia di tutto quel personale amministrativo, tecnico e ausiliario che non rientra nel corpo docente ma che lavora nelle scuole pubbliche di ogni grado.

 

Scopriamo insieme quali sono i compiti degli assistenti amministrativi nelle scuole, qual è il loro stipendio e quali sono i bandi di concorso a cui partecipare.

 

Assistenti Amministrativi nelle Scuole

Gli assistenti amministrativi nelle scuole sono delle figure professionali molto importanti poiché svolgono diverse funzioni

 

Chi è e cosa fa l’assistente amministrativo a scuola

L’assistente amministrativo a scuola fa parte del personale ATA e ha delle mansioni ben specifiche. Spesso queste figure vengono indicate con la sigla AA e fanno parte dell’area B del personale ATA.

 

Nel corso degli anni questa figura professionale si è evoluta e le sono state date sempre maggiori responsabilità. Ecco, quindi, che siamo passati dall’avere dei semplici impiegati in segreteria a una figura professionale equiparabile in tutto e per tutto al personale della Pubblica Amministrazione.

 

Questo significa che l’assistente amministrativo scolastico non solo ha delle funzioni ben definite, ma deve anche avere un’adeguata preparazione senza la quale non potrà accedere al suo ruolo.

 

Si tratta di una figura che viene costantemente ricercata nelle scuole italiane di ogni grado ed è per questo che è utile capire sia quali sono le mansioni dell’assistente amministrativo scolastico che come si fa a diventarlo.

 

Possiamo dire in generale che un assistente amministrativo ha il compito di gestire alcuni aspetti burocratici e amministrativi. Nello specifico, tutto ciò che riguarda pratiche, documenti e burocrazia viene gestito da questa figura che diventa fondamentale per il funzionamento dell’istituzione per la quale lavora, sia essa pubblica o privata.

 

Le cose non cambiano nel mondo della scuola. Gli assistenti amministrativi a scuola devono svolgere delle mansioni organizzative, contabili e finanziarie che andremo a vedere nel dettaglio.

 

Assistenti Amministrativi nelle Scuole

Si tratta di una figura che viene costantemente ricercata nelle scuole italiane di ogni grado ed è per questo che è utile capire sia quali sono le mansioni dell’assistente amministrativo scolastico che come si fa a diventarlo

 

Le mansioni dell’assistente amministrativo nel dettaglio

Volendo stilare un elenco delle mansioni dell’assistente amministrativo didattico ecco cosa emerge.

 

I compiti di questa figura professionale sono:

 
  • Gestire gli archivi dell’istituto scolastico
  • Protocollare i documenti
  • Gestire i fascicoli personali di impiegati e docenti
  • Gestire gli adempimenti relativi ai procedimenti disciplinari per docenti, collaboratori e tecnici
  • Gestire i rapporti con gli enti pubblici
  • Gestire le procedure relative al personale, dalle assenze ai permessi e ai ritardi
  • Occuparsi di fornire certificazioni e attestati
  • Gestire le procedure pensionistiche del personale e i fascicoli del personale
  • Gestire le pratiche per la concessione dei prestiti INPS
  • Gestire i riconoscimenti della carriera pre-ruolo
 

A questi compiti si devono aggiungere anche le cosiddette mansioni didattiche.

 

Nello specifico, infatti, questa figura si andrà a occupare anche di:

 
  • Gestire le pratiche di iscrizione degli studenti
  • Gestire le pratiche per i trasferimenti degli alunni
  • Preparare i documenti per gli Esami di Stato
  • Gestire il rilascio di pagelle, diplomi, attestazioni e certificati
 

Altre mansioni sono quelle contabili. In questo caso, gli assistenti amministrativi didattici dovranno:

 
  • Preparare le  buste paga per i docenti
  • Gestire le liquidazioni
  • Gestire i periodi di ferie
  • Gestire i pagamenti dei supplenti
  • Gestire i pagamenti dei lavori di manutenzione
  • Gestire i documenti INPS, i vari CUD, i 770 e il modello IRAP
  • Gestire le scadenze e gli adempimenti fiscali
 

A queste vanno aggiunte anche altre mansioni, dato che queste figura sono deputate anche al controllo del patrimonio scolastico e hanno compiti di magazzino. Questo significa che dovranno avere tutto sotto controllo, qualsiasi aspetto della vita scolastica.

 

Si tratta, quindi, di una figura basilare all’interno dell’istituzione scolastica, poiché deputata al disbrigo di pratiche e adempimenti necessari per far filare tutto nel modo giusto.

 

Lo Stipendio dell’Assistente Amministrativo: quanto guadagna?

Altra domanda molto gettonata è quella che riguarda quanto guadagna un assistente amministrativo.

 

Volendo analizzare da vicino la stipendio di un assistente amministrativo nella scuola dobbiamo ricordare che quest’ultimo è un dipendente scolastico così come lo sono coloro che rientrano nel corpo docenti e nel personale ATA.

 

Possiamo dire che lo stipendio medio di un assistente amministrativo in Italia è pari a 1.228 € al mese.

 

Si tratta di una somma che potrà crescere in base agli anni di servizio, dato che sono previsti degli scatti di anzianità. Nei primi 8 anni di lavoro il compenso sarà di 16.696 € all’anno, per poi salire a 18.411 € tra i 9 e i 14 anni di servizio.

 

Tra i 15 e i 20 anni la cifra è di 19.680 € e andrà via via salendo ai successivi scatti di  anzianità.

 

Come diventare Assistente Amministrativo a Scuola

Per diventare assistente amministrativo a scuola si deve seguire un iter ben preciso. Come detto si tratta sempre di personale ATA. Per questo motivo, nonostante i tanti compiti affidati a questa figura, per fare domanda come assistente amministrativo ATA è sufficiente il diploma di maturità.

 

Si dovrà presentare la domanda e, in base al proprio punteggio, si potrà essere chiamati a ricoprire il ruolo.

 

Naturalmente l’assistente amministrativo deve seguire dei corsi di formazione specifici per ricoprire le sue molteplici mansioni e questo significa che deve essere sempre aggiornato. A richiederlo è il Ministero che, con cadenza annuale, dirama delle direttive per il personale ATA.

 

Graduatoria ATA e Assistenti Amministrativi: consigli per aumentare il punteggio

Per aumentare il proprio punteggio è necessario dimostrare di avere delle competenze specifiche.

 

Va da sé che per aumentare il punteggio servirà, indubbiamente, l’esperienza lavorativa e serviranno i titoli conseguiti.

 

Di certo è fondamentale avere la certificazione informatica EIPASS, la certificazione di un corso di dattilografia e questi sono solo due tra quelli consigliati.

 

L’offerta di Alteredu per aumentare il punteggio in graduatoria ATA

Alteredu offre una serie di corsi e certificazioni pensate per chi vuole aumentare il punteggio in graduatoria ATA.

 

Ci sono in catalogo tantissimi corsi su cui puntare per la propria formazione. Se il sogno è quello di lavorare nella scuola, ecco alcuni suggerimenti.

 

Alteredu propone i corsi di:

   

E molti altri ancora. Alteredu è un ente accreditato e riconosciuto dal MIUR ed è per questo motivo che i suoi corsi sono validi per aumentare il punteggio ATA.